Bollette troppo care? Come risparmiare senza sprecare acqua

L'acqua è un bene prezioso, ma anche costoso: la provincia di Brescia è la più cara della Lombardia. Ecco come risparmiare in bolletta (e ridurre gli sprechi)

Il report che abbiamo pubblicato solo qualche mese fa non mente: è la provincia di Brescia la più cara di tutta la Lombardia per quanto riguarda il costo dell'acqua in casa. Se infatti la media lombarda (per il 2018) si attesta a 303 euro, quella bresciana raggiunge addirittura 401 euro (anche se, va detto, è ancora di poco inferiore alla media nazionale di 426 euro). Anche per questo è importante limitare gli sprechi, sia per il rispetto dell'ambiente che per ridurre al minimo i costi in bolletta

Occhio al bagno

E' ovviamente in bagno dove si concentrano i consumi più elevati di acqua (e dunque anche gli sprechi). Vediamo allora qualche utile accorgimento per limitare i “danni” (e i costi). A partire dalla scelta di utilizzare la doccia invece della vasca: la prima consuma non più di 15 litri al minuto, quindi meglio spegnerla quando ci stiamo insaponando, la seconda invece ha bisogno di almeno 150 litri per riempirsi. Altro accessorio utile: i rompigetto sui rubinetti, che permettono di far risparmiare fino al 30% di acqua.

Lavatrice e lavastoviglie

Non solo consumano energia, ma anche molta acqua: parliamo di lavatrice e lavastoviglie. Il consiglio – già detto e ribadito – è quello, quando possibile, di adeguare i nostri elettrodomestici con modelli di ultima generazione, appartenenti alla classe A. Abbiamo dedicato delle guide apposite per risparmiare e ridurre gli sprechi, energetici, di acqua e in bolletta, sia per lavatrice che lavastoviglie. Per chi usa l'asciugatrice: è possibile utilizzare l'acqua che rimane nell'oblò anche per lavare i pavimenti.

Lo spreco in cucina

Lo spreco in cucina passa inevitabilmente dal lavello: soprattutto quando si lavano i piatti (se non si possiede una lavastoviglie, chiaro). Per sprecare meno acqua possibile è meglio lavarli subito, così che sia più semplice togliere lo sporco quando è ancora “fresco”. Della serie, i consigli della nonna: per sgrassare le pentole si può usare anche l'acqua di cottura della pasta, ricca di amido (che è uno sgrassatore naturale); per evitare altri sprechi è bene riempire una vaschetta con acqua calda, insaponare tutti i piatti e sciacquarli insieme. 

Prodotti online

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'isola in cucina: dal tavolo al piano cottura, stili e modelli

  • Vantaggi e svantaggi dei pannelli radianti

  • La cabina armadio: quale scegliere e come realizzarla

  • Come potare piante e fiori in casa

Torna su
BresciaToday è in caricamento