Sicurezza

Come pulire casa con l'aceto

Bentornato aceto: i suoi mille usi anche per pulire casa. Dal bagno alle stoviglie, dai pavimenti agli specchi

Bentornato aceto: i suoi mille e più usi abbiamo già cominciato a conoscerli nell'ambito della pulizia della cucina, oggi estendiamo le sue miracolose proprietà igienizzanti e disinfettanti anche per il resto della casa. Venghino signori, venghino: altro che condire l'insalata e basta, l'infallibile aceto bianco può diventare un imperdibile alleato anche nella lotta allo sporco, in particolare l'aceto bianco, un amico speciale quando è ora di darci dentro con le pulizie domestiche (e di primavera, visto il periodo).

L'aceto bianco: non solo per l'insalata

Non solo per l'insalata, dicevamo, e altri piatti prelibati. L'aceto bianco ha funzionalità imprevedibili (ma efficaci) come anticalcare, smacchiatore e pure detergente: il merito è dell'acido acetico che contiene all'interno, e che appunto permette di igienizzare e pulire a fondo qualsiasi oggetto o superficie. Per utilizzarlo come instancabile pulitore può bastare diluirlo in acqua, applicarlo un panno, mischiarlo a qualche gustoso olio essenziale. Vediamo come.

L'aceto per pulire il bucato

Strano ma vero, l'aceto può tornarci utile anche quando facciamo il bucato. Basta aggiungerne qualche cucchiaio (senza esagerare, sia chiaro) al normale detersivo: effetto garantito soprattutto per vestiti e lenzuola sporche, grazie alle sue caratteristiche da anti-sgrassante. Pugno duro anche con le macchie, lasciando in ammollo il capo incriminato per qualche minuto, in una soluzione di acqua e aceto.

L'aceto per pulire il pavimento

Altra funzionalità efficace e da non perdere: possiamo usare l'aceto anche per pulire i pavimenti. Ma come? In questo caso basta aggiungere un bicchiere di aceto all'interno del secchio dove già c'è il detergente: straccio, spazzolone e olio di gomito e via tutte le macchie e gli aloni, per un effetto splendente. Ma attenzione: mai utilizzarlo su parquet e pavimenti in marmo.

L'aceto per pulire gli specchi

Dai pavimenti ai vetri, è presto detto: anche per gli specchi. Possiamo realizzare un ottimo detergente fai da te utilizzando 150 millilitri di aceto e 250 ml di acqua distillata, per ottenere un prodotto con cui riempire uno spruzzino e, appunto, spruzzarlo sui vetri. La pulizia si completa con un panno di cotone, per eliminare qualsivoglia alone residuo.

L'aceto per la cucina: forno e frigo

Ne abbiamo già parlato, come detto qualche riga fa, ma l'aceto è un alleato imprescindibile anche in cucina. Soprattutto per la pulizia del forno e del frigo, gli elettrodomestici più sfruttati di casa. Come per gli specchi, andrà realizzata una soluzione: stavolta serviranno 250 ml di aceto bianco e 250 ml di acqua distillata. La spruzziamo dove serve, la lasciamo agire per 5 minuti e poi via, ancora, con un bel panno di cotone.

Vita dura per il calcare

Se non l'abbiamo già scritto, lo diciamo adesso: l'aceto è anche un ottimo anticalcare. Ne possiamo approfittare anche per pulire le pentole e le stoviglie. Con pochi semplici passaggi: mettiamo una pentola a bollire e aggiungiamo l'aceto; poi con una spazzola per piatti ci possiamo dare da fare per rimuovere aloni e residui vari. Da ripetere quando e dove serve.

L'aceto per il bagno e gli scarichi

In ultimo, ma non per importanza, concludiamo con la forza dell'aceto per pulire il bagno, i sanitari e pure gli scarichi intasati. Nel dettaglio, quando siamo in bagno lo possiamo utilizzare per la pulizia del water, anche puro: ne versiamo un po' e lo lasciamo agire per un quarto d'ora. Come anticalcare va benissimo anche per i rubinetti, spruzzando una soluzione di 200 ml di aceto e 300 ml di acqua distillata. Infine, gli scarichi: l'intruglio stavolta si comporrà di sale, bicarbonato e aceto bianco, con una bella sversata di acqua bollente.

Prodotti online

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Come pulire casa con l'aceto

BresciaToday è in caricamento