Tutti a caccia del "Bonus facciate": a Brescia un affare da 80 milioni di euro

Dal 1 gennaio al via il Bonus facciate: solo a Brescia città si stimano interventi fino a 80 milioni di euro. Tutto quello che c'è da sapere

Foto d'archivio

Potrebbero valere fino a 80 milioni di euro gli investimenti per il restyling e la ristrutturazione delle facciate di case e abitazioni, detraibili e recuperabili grazie al Bonus facciate di cui si parla ormai da parecchie settimane ma che è stato ufficializzato solo il seguito con la manovra di governo, comunque operativo per tutto il 2020 a partire dal 1 gennaio.

Della stima multimilionaria ha riferito il Giornale di Brescia, pubblicando i dati dell'Ance Brescia, il Collegio dei Costruttori edili di città e provincia. Solo nel 2018, si legge, in tutto il territorio provinciale sono stati investiti 1,442 miliardi di euro per interventi di ristrutturazione del patrimonio residenziale: di questi circa 350 milioni sono stati appunto investiti per le facciate di edifici e abitazioni. 

Che cos'è il Bonus facciate

L’agevolazione consiste in una detrazione d’imposta, da ripartire in 10 quote annuali costanti, pari al 90% delle spese sostenute nel 2020 per interventi, compresi quelli di sola pulitura o tinteggiatura esterna, finalizzati al recupero o restauro della facciata esterna degli edifici esistenti ubicati in determinate zone. Sono ammessi al beneficio esclusivamente gli interventi sulle strutture opache della facciata, su balconi o su ornamenti e fregi.

In particolare, si tratta delle zone A e B individuate dall’articolo 2 del decreto n. 1444/1968 del Ministro dei lavori pubblici: la prima include le parti del territorio interessate da agglomerati urbani che rivestono carattere storico, artistico o di particolare pregio ambientale o da porzioni di essi, comprese le aree circostanti che possono considerarsi parte integrante, per tali caratteristiche, degli agglomerati stessi; la seconda, invece, include le altre parti del territorio edificate, anche solo in parte, considerando tali le zone in cui la superficie coperta degli edifici esistenti non è inferiore al 12,5% della superficie fondiaria della zona e nelle quali la densità territoriale è superiore a 1,5 mc/mq.

Per quanto riguarda la città di Brescia, non ci sarebbero dubbi sulle quote di superficie coperta o di densità territoriale: diverso il discorso sulle “zone”, una classificazione ormai in disuso, messa nel cassetto nel 2012 (e aggiornata a oltre mezzo secolo fa, alla fine degli anni '60).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Interventi termici e sull'intonaco

Se i lavori di rifacimento della facciata, quando non sono di sola pulitura o tinteggiatura esterna, riguardano interventi che influiscono dal punto di vista termico o interessano oltre il 10% dell’intonaco della superficie disperdente lorda complessiva dell’edificio, è richiesto che siano soddisfatti i requisiti di cui al decreto Mise 26 giugno 2015 (“Linee guida nazionali per la certificazione energetica degli edifici”) e quelli, relativi ai valori di trasmittanza termica, indicati alla tabella 2 allegata al decreto Mise 11 marzo 2008. In queste ipotesi, l’ENEA effettuerà controlli sulla sussistenza dei necessari presupposti, secondo le procedure e modalità stabilite dal decreto interministeriale 11 maggio 2018. Ulteriori informazioni sono disponibili sulla sezione dedicata del sito web dell'Agenzia delle Entrate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come pulire i termosifoni per l’inverno

  • Le 10 regole del coinquilino perfetto

  • Come funziona un'idrostufa

  • Bollette troppo care? Come risparmiare senza sprecare acqua

  • Come pulire il parquet

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento