Valle Camonica e lago di Garda tra le località turistiche dove investire nel mattone

Tra piste ciclabili e terme in arrivo, anche sul lago di Garda, sul lago d'Iseo e in Valle Camonica cresce l'interesse per gli investimenti nel mattone

Il laghetto di Valbione a Ponte di Legno - instagram@pontedilegnotonale

Ci sono anche Ponte di Legno, in Valle Camonica, e Predore sul lago d'Iseo, e Lazise e Riva sul lago di Garda, tra le località turistiche “emergenti” dove investire sul mattone potrebbe rivelarsi un buon affare: questo è quanto emerge dall'indagine più recente sul mercato immobiliare turistico a cura dell'Ufficio studi di Tecnocasa. L'inchiesta prende in analisi le località turistiche che negli ultimi anni “stanno suscitando interesse dal punto di vista immobiliare”, in particolare “grazie a interventi di riqualificazione o il potenziamento di aree attrezzate per turisti”.

Affari sui laghi (anche bresciani)

Sul lago sono diverse le località che stanno suscitando interesse. A partire dal lago di Garda: oltre alle location storiche (e possiamo elencarle tutte, o quasi: Desenzano e Sirmione, la Valtenesi e l'alto Garda bresciano) in questi ultimi mesi crescono i valori medi al metro quadro per le case sulla sponda veronese. Dove, fa sapere Tecnocasa, “la realizzazione della pista ciclabile del Garda sta portando richieste di acquisti di investitori e di acquirenti stranieri in particolare”.

Tra queste si segnala Lazise, dove i prezzi medi sono di 2.750 euro al metro quadro. In alto Garda invece si segnala Riva, in Trentino, dove i prezzi medi hanno raggiunto e superato i 1.500 euro al mq. Spostandosi sul lago d'Iseo invece una località emergente è quella di Predore, sulla sponda bergamasca: un mercato di nicchia, apprezzato soprattutto da stranieri, dove i prezzi medi già si attestano sui 1.200 euro al metro quadrato.

Affari in montagna

In montagna in realtà, dice ancora Tecnocasa, “si potrebbe puntare a tutte quelle località dove sono in corso interventi per il potenziamento delle piste da sci o dove ci sono impianti termali, sempre molto apprezzati dai turisti”. Tra queste non poteva mancare Ponte di Legno, dove il connubio tra le due offerte si sta completando con il maxi-progetto delle terme da 24 milioni di euro, che procede spedito. Pronto il prossimo anno, chissà? Intanto le case cominciano a costare più di 2.300 euro al metro quadrato.

E il mare?

Andando al di là dei confini bresciani, è bene ricordare anche le località di mare dove si sta già verificando un aumento della domanda, ad uso investimento, vista la crescita degli affitti turistici. Tra le tante località Tecnocasa segnala la Liguria, sulla costa di Imperia, in particolare i paesi di Diano Marina e San Lorenzo al Mare. Da tenere d'occhio anche Bordighera, il piccolo borgo di Perinaldo (nell'entroterra) e infine Apricale.

Bene anche Jesolo, in Veneto, dove i prezzi medi ancora si attestano intorno ai 2.600 euro al metro quadrato. In Sardegna si segnala Castelsardo, annoverato tra i borghi più belli d'Italia: i prezzi medi, per un immobile da ristrutturare, si aggirano intorno agli 800 euro al metro quadrato.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'invasione dei ragnetti rossi in casa: ecco come liberarsene

  • Rivestimento pareti, dal legno alla pietra: protezione e design per le mura di casa

  • Come pulire casa dopo le vacanze: guida e consigli utili

  • Edilizia: dopo la crisi, la "ripresina" non basta. Produzione in aumento dello 0,1%

Torna su
BresciaToday è in caricamento