Canipa e limonaia del XIII secolo: a Gargnano "residenze smart" per studenti e famiglie

In un'area di oltre 7mila mq, tra limonaia e canipa con secoli di storia, troverà posto un nuovo studentato, con bar e ristorante, per turisti, famiglie e studenti

La cornice è meravigliosa, nel cuore dell'alto Garda: una limonaia di tre terrazzamenti e una monumentale canipa, l'edificio adibito dai monaci a ricovero delle derrate alimentari, entrambe databili intorno al XIII secolo. E' qui, in territorio di Gargnano, che verrà realizzato un nuovo studentato, un ostello per giovani e famiglie attrezzato con bar e ristorante, al servizio di studenti e turisti. In questi giorni si è concluso il concorso lanciato dai progettisti dello Studio Associato Scudeletti di Gardone Riviera, vinto da Miriam Munerato e Simone Coletti, studenti dell'Università degli Studi di Ferrara. I vincitori, oltre ad aggiudicarsi un premio di 3.000 euro, parteciperanno attivamente alla progettazione, fino alle fasi di realizzazione. Al concorso hanno partecipato più di 30 giovani progettisti, dall'Italia e dall'estero, dall'Europa fino alla Corea del Sud e al Sudafrica.

Il concorso

Il concorso, aperto agli studenti di architettura, ingegneria, landscape, urbanistica, paesaggistica iscritti agli ultimi due anni di corso di Laurea Magistrale in Italia e nel mondo, prevedeva la realizzazione di residenze smart per intercettare un’ampia fascia di ospiti giovani provenienti dagli atenei internazionali, e una domanda di turismo sensibile ai temi della sostenibilità, della mobilità dolce e delle attività outdoor (trekking, mountain bike, kitesurfing, vela in primis). 

L’area dell’intervento si sviluppa sul retro di una limonaia di tre terrazzamenti e di una canipa (l’edificio adibito dai monaci in passato a ricovero delle derrate alimentari) recentemente ristrutturata rispettando l’utilizzo di materiali tradizionali locali e i vincoli di restauro conservativo peculiari della zona. Questa porzione, una volta realizzato lo studentato-ostello per giovani e famiglie, diverrà luogo ricettivo (bar e ristorante) aperto al pubblico e cuore pulsante della nuova struttura, che si chiamerà Studentato Villavetro.

Il progetto

Più nel dettaglio, gli studenti-concorrenti dovevano proporre la migliore soluzione progettuale possibile per la realizzazione di residenze modulari per un massimo di 50 alloggi complessivi, che – indicativamente – avrebbero potuto ospitare 120 persone contemporaneamente. Prevista nel bando anche la progettazione di una struttura multi-servizio che accogliesse tanto gli spazi operativi riservati alle aree bar-ristorante, quanto gli spazi comuni dedicati alla biblioteca-libreria, ai convegni e ai meeting.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’area complessiva di intervento è di circa 7.100 mq, la superficie dei corpi di fabbrica sarà di circa 3.550 mq (residenze e struttura multi-servizio). Nel bando si prescriveva l’utilizzo di materiali della tradizione locale, lasciando aperta la possibilità di dar vita a forme architettoniche pensate con il principio della circular economy ma in armonia e continuità alle preesistenze storiche. Il progetto vincitore prevede anche interventi di carattere conservativo e informativo sul verde, e la creazione di un percorso didattico attrezzato a stretto contatto con la natura che culmina in una piazza, adiacente alla Canonica attigua, votata a spazio pubblico, luogo di incontro e cerniera ideale le preesistenze e le nuove strutture.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come pulire casa dopo il rientro dalle vacanze

  • Come risparmiare con la lavastoviglie

  • Come pulire casa quando ci sono gli animali domestici

  • Come imbiancare casa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento