Volenterosi agricoltori cercasi: terreni gratuiti messi a disposizione dal Comune

Un'opportunità per gli agricoltori della Bassa: il Comune di Comezzano Cizzago mette a disposizione due lotti per un totale di oltre 3 ettari

Foto di repertorio

Volenterosi agricoltori cercasi, disposti a coltivare gratuitamente terreni di proprietà comunale in un'area di poco più di 30mila metri quadrati (circa tre ettari) e per i prossimi tre anni: ultimi giorni a Comezzano Cizzago per partecipare al bando di gara per la concessione in uso gratuito di terreni comunali, ai fini di coltivazione agricola. Sono due i lotti, distinti e separati, messi a bando in locazione gratuita: il primo (lotto A) tra Via Rudiana e Via Mazzini, con una superficie di 1 ettaro e mezzo (15mila metri quadrati), il secondo (lotto B) in Via Montello per una superficie complessiva di 1,68 ettari (poco meno di 17mila metri quadrati). ù

La durata della concessione in uso è fissata in tre anni, ma l'amministrazione comunale si riserva di risolvere anticipatamente il contratto, previo preavviso minimo di sei mesi, qualora il terreno venisse venduto o destinato ad altro scopo. Senza che il concessionario possa avanzare pretese risarcitorie.

Cosa dovranno fare gli agricoltori

La concessione in uso dei singoli lotti viene effettuata ai fini della manutenzione dei terreni attraverso la coltivazione agricola, vincolata alla sola seminazione di prato stabile o erba medica, oppure coltivazioni graminacee con i seguenti obblighi particolari:

  • Sul lotto “A”, al fine di promuovere un’attività didattica, per il primo anno, dovrà essere garantita una coltivazione a mais da mietitura, anche per una sola parte del terreno, secondo estensione e modalità da concordare con l’Ufficio Tecnico Comunale;
  • Il lotto “B” , al fine di garantire la tradizionale manifestazione motociclistica, dovrà essere lasciato a disposizione dell’Amministrazione comunale per il periodo dal 15 luglio al 30 luglio, ne consegue che la coltivazione praticata dovrà prevedere tempi compatibili con questa esigenza.

Non è ammessa la realizzazione di opere, anche provvisorie, né l'accatastamento di materiali, anche temporaneo, compreso l'accatastamento provvisorio di stallatico per più di 48 ore. La concimazione del fondo, si legge ancora nel bando, potrà essere effettuata esclusivamente con concime di origine naturale adeguatamente maturato (almeno 120 giorni di preventivo deposito in letamaia) ed è fatto assoluto divieto di fertirrigazione con liquami.

Come fare domanda

Il termine di presentazione delle offerte, a pena di esclusione, è fissato entro le ore 12 di giovedì 28 novembre. L'apertura e la verifica delle offerte avverrà in seduta pubblica, dalle ore 10 del venerdì successivo. La domanda di presentazione e la relativa documentazione potranno essere consegnata a mezzo raccomandata, mediante agenzia di recapito autorizzata, oppure con consegna a mano da parte degli interessati negli uffici comunali.

Tutta la documentazione sui requisiti, la modulistica e il bando per intero, è consultabile e scaricabile direttamente sul sito web del Comune di Comezzano Cizzago. Per gli interessati è meglio affrettarsi: mancano pochi giorni alla scadenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Volenterosi agricoltori cercasi: terreni gratuiti messi a disposizione dal Comune

  • Canipa e limonaia del XIII secolo: a Gargnano "residenze smart" per studenti e famiglie

  • Rimedi naturali per eliminare gli insetti dalla dispensa

  • L'arte del recupero: come arredare casa con oggetti e materiali del riuso

  • Acqua in casa, quanto mi costi? Brescia la più cara in Lombardia

  • Vernici ecologiche: prodotti naturali per colorare i muri di casa

Torna su
BresciaToday è in caricamento