Come potare piante e fiori in casa

Anche senza giardino, le piante e i fiori di casa vanno curati con attenzione: ecco allora i consigli e le tecniche per la potatura

Non solo le siepi e gli alberi in giardino: anche i fiori e le piante che abbiamo in casa meritano la stessa cura, ancora di più adesso che si avvicina il periodo invernale. Nessuno è chiamato a diventare un pollice verde in poche mosse, ma la giusta attenzione è fondamentale per mantenere le nostre piante e i fiori belli e rigogliosi. Dunque, oltre alle consuete operazioni – annaffiarle e concimarle – non vanno dimenticati gli interventi di potatura.

Come potare le piante

Potare non è difficile, ma è necessario seguire alcune regole. Prima di potare una pianta, infatti, deve essere valutato il periodo di potatura: ad esempio, meglio evitare che faccia troppo freddo. Anche Coldiretti, nel suo celebre decalogo per le piante in terrazzo, suggerisce infatti di effettuare eventuali potature solo a fine inverno, poiché la maggior presenza di rami e foglie assicura una maggiore protezione.

Detto questo, alcuni consigli pratici: prima di tutto utilizzate utensili specifici e non improvvisati. Quando operate, ricordatevi di mantenere la forma naturale delle piante e di rispettare l'equlibrio tra radici e rami. E ascoltate i vecchi detti: via i rami secchi, le foglie e i rami morti. Solo successivamente si potrà intervenire eliminando i rami che ostacolano la crescita degli altri.

Le tecniche di potatura

Esistono varie tecniche di potatura, ciascuna delle quali meriterebbe uno specifico approfondimento. Per non tediarvi troppo, ecco alcune utili (e brevi) linee guida.

  • Spuntare: in questo caso si eliminano le parti esterne dei rami troppo lunghi e secchi, per ringiovanire la pianta. Se è in fiore, aspettate la fine della fioritura. Per i sempreverdi: meglio aspettare la fine dell'inverno.
  • Cimare: serve ad alleggerire le piante dalle foglie eccessive, eliminando i (troppi) rami giovani. E' un modo per garantire la crescita uniforme della nostra pianta.
  • Sbocciolare: in gergo, è una procedura che serve a eliminare i fiori secchi, così da ridurre il rischio di malattie. E' utile, inoltre, a stimolare la pianta a produrre nuovi boccioli.

Altro consiglio spassionato: seppur necessario, potare la pianta significa ferirla. Per questo è importante praticare tagli netti e non sfilacciati, per ridurre i tempi di cicatrizzazione ed evitare che la flora di casa possa ammalarsi.

Prodotti online

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'isola in cucina: dal tavolo al piano cottura, stili e modelli

  • Vantaggi e svantaggi dei pannelli radianti

  • La cabina armadio: quale scegliere e come realizzarla

  • Come potare piante e fiori in casa

Torna su
BresciaToday è in caricamento