Domenica, 26 Settembre 2021
Domotica

Come richiedere il Bonus Tv da 100 euro

Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo Bonus Tv

Via libera da lunedì 23 agosto per il nuovo Bonus Tv edizione 2021: di fatto è un bonus rottamazione per l'acquisto di televisori compatibili con il nuovo digitale terreste Dvbt-2/Hevc Main, e consiste in uno sconto del 20% sul prezzo d'acquisto del nuovo televisore, fino a un massimo di 100 euro, rottamando apparecchi tv acquistati prima del 22 dicembre 2018 che non risultano più idonei ai nuovi standard tecnologici di trasmissione televisiva.

Come funziona il nuovo Bonus Tv

A differenza del precedente incentivo, fa sapere il Mise (il Ministero dello sviluppo economico), il bonus rottamazione tv non prevede limiti di Isee, l'Indicatore della situazione economica equivalente: con il vecchio incentivo era stato fissato in 20mila euro, ma ricordiamo che è ancora in vigore ed è pertanto cumulabile (dunque si può arrivare a un bonus complessivo di 150 euro).

Per richiedere il nuovo Bonus Tv è sufficiente avere un apparecchio da rottamare e presentardi dal rivenditore o all'isola ecologica (purché siano autorizzati) con il modulo di autodichiarazione compilato, scaricabile a questo link. Per la cronaca, tutti i rivenditori possono registrarsi sulla piattaforma resa già disponibile dall'Agenzia delle Entrate per il precedente bonus. 

Quando cambieranno le frequenze

Il percorso verso le nuove tecnologie di trasmissione televisiva si completerà entro il gennaio del 2023. Ad oggi, spiegano ancora dal Mise, è possibile solo una stima non verificabile dei televisori da sostituire. Ad oggi lo stanziamento è pari a 250 milioni di euro (di cui 220 milioni per il nuovo bonus e 30 milioni per il precedente incentivo), ma dal ministero annunciano l'impegno a chiedere, se necessario sulla base dell'utilizzo della misura, un ulteriore finanziamento del bonus nella prossima legge di bilancio.

L’introduzione dello standard DVBT-2 scatta dal 1 gennaio 2023, ma dal 15 ottobre 2021 alcuni programmi verranno trasmessi solo con codifica Dvbt/Mpeg4, le tempistiche cambiano in base alle zone.

Dal 15 novembre al 18 dicembre 2021 le regioni in area 1A (Sardegna).

Dal 3 gennaio al 15 marzo 2022, le regioni in:

  • area 2: Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia tranne la provincia di Mantova, provincia di Piacenza, provincia di Trento, provincia di Bolzano
  • area 3: Veneto, provincia di Mantova, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna tranne la provincia di Piacenza

Dal 1 marzo al 15 maggio 2022 le regioni in area 4 (Sicilia, Calabria, Puglia, Basilicata; Abruzzo, Molise, Marche).

Dal 1 maggio al 30 giugno 2022 le regioni in area 1B (Liguria, Toscana, Umbria, Lazio, Campania).

Come sapere se la nostra Tv è compatibile

Scoprire se il televisore è compatibile con il digitale terrestre è semplice, basta sintonizzarsi sul canale test 200 (per le reti Mediaset) o sul canale test 100 (per la Rai). Se si visualizza una schermata con scritta "Test HEVC Main10", allora il televisore è compatibile.

Se invece, su questi canali test non si visualizza niente o non sono sintonizzati, vuol dire che il televisore probabilmente non è abilitato al nuovo standard. Prima di rottamare il vecchio televisore o acquistare un decoder, però, è bene fare alcuni test.

Prodotti online

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Come richiedere il Bonus Tv da 100 euro

BresciaToday è in caricamento