Casa

Edilizia, la parola ai costruttori: "Basta nuove case, meglio ristrutturare"

Intervista al costruttore bresciano Giuliano Campana, da pochi giorni anche nuovo presidente dell'Ance, l'Associazione nazionale di categoria

Giuliano Campana, da poco eletto presidente Ance

La testa e il cuore da sempre impegnati nel lavoro, in “pista” ormai da decenni: una tradizione di famiglia, prima era toccato al padre, adesso tocca a lui. Da pochi giorni anche a Roma sventola bandiera bresciana: Giuliano Campana, già vicepresidente (e per tre mandati, nove anni), a seguito delle dimissioni di Gabriele Buia è il nuovo presidente dell’Ance, l’Associazione Nazionale Costruttori.

Occasione più che ghiotta per fare una costruttiva chiacchierata, con chi di edilizia se ne intende, eccome. Di tutto un po’: “Per rispondere alla crisi servono risposte concrete dal Governo”. Cominciando dagli incentivi per la ristrutturazione e il recupero edilizio delle abitazioni: “Qualcosa hanno fatto, il mercato appena appena si è mosso. Ma a volte mi sembra quasi che la gente manco lo sappia. Perché c’è anche un altro problema: le aste giudiziarie hanno drogato l’offerta, hanno sballato i prezzi. La gente le compra, ma non si rende conto che spesso sono case energivore, consumano moltissimo. E alla fine per metterle a posto si spende lo stesso un patrimonio. Il vero affare è comprarsi una casa che duri nel tempo”.

L’usato sicuro: meglio comprare direttamente dai costruttori. Sfruttando appunto gli incentivi: ci sono quelli per gli interventi di ristrutturazione in senso di prevenzione sismica, quelli per l’adeguamento energetico (basta anche il cappotto, e la detrazione fiscale è del 65%), il recupero dell’Iva quando la persona fisica acquista un’abitazione di classe di classe A e B (appunto, direttamente dal costruttore) che in dieci anni si dimezza, dal 4% al 2% per la prima casa, dal 10% al 5% per la seconda. Ma anche la detrazione Irpef del 25% sul corrispettivo di acquisto fino a un massimo di 96mila, da scalare (come sopra) nelle dichiarazioni dei redditi in 10 anni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Edilizia, la parola ai costruttori: "Basta nuove case, meglio ristrutturare"

BresciaToday è in caricamento