Martedì, 18 Maggio 2021
blog

Imprenditore scomparso: "Trovate tracce del corpo negli scarti dei forni"

Lo scoop (vero o presunto) del settimanale "Giallo": trovate tracce del corpo di Mario Bozzoli negli scarti dei forni. "Gli scienziati avrebbero recuperato tracce del suo Dna". Ma la Procura smentisce

Un titolo a più colonne e su due pagine, con richiamo nella “home”. “Trovate tracce del corpo di Bozzoli negli scarti dei forni”. Le indagini sull'imprenditore scomparso forse a una svolta? Ne è convinto il settimanale “Giallo”, diretto da Andrea Biavardi e edito da Cairo Editore, che nell'ultimo numero ha pubblicato una “esclusiva” sulle indagini alle fonderie Bozzoli di Marcheno.

La Valtrompia con il fiato sospeso: negli ultimi mesi si è detto (e fatto) di tutto. In ultimo: l'indagine per omicidio dello scorso dicembre, l'operaio Giuseppe Ghirardini trovato morto, la condanna al nipote di Mario Bozzoli. L'imprenditore valtrumplino, titolare d'azienda insieme al fratello Adelio, è scomparso dall'8 ottobre scorso.

“Sconvolgenti novità nel caso dell'imprenditore di Brescia sparito lo scorso autunno dalla sua fonderia - scrive anche il settimanale “Giallo” -. Si pensa sia stato assassinato e poi bruciato. Gli scienziati avrebbero recuperato il sua Dna, intanto si aggrava la posizione del nipote Giacomo, indagato per il delitto”.

La Procura nega tutto e smentisce l'ipotesi: si tratterebbe di una “bufala”, o comunque di un caso “gonfiato” ad arte. Ma dalla redazione di “Giallo” nessun dubbio: tutto vero, le fonti ci sono e dicono la verità. Si vedrà.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imprenditore scomparso: "Trovate tracce del corpo negli scarti dei forni"

BresciaToday è in caricamento