Brescia: al via la campagna antifluenzale, dove e come vaccinarsi

Tutte le informazioni sulla campagna antifluenzale 2019/2020, dal 4 novembre al 31 dicembre: dove e come vaccinarsi

Prenderà il via da lunedì 4 novembre – anche se i vaccini sono già disponibili in farmacia – la campagna vaccinale antinfluenzale 2019/2020 a cura dell'Ats di Brescia: è la pronta risposta sanitaria ai casi stagionali di influenza, che si presentano in genere verso la fine dell'anno per raggiungere il picco tra gennaio e febbraio. La campagna si concluderà il 31 dicembre.

La protezione del vaccino inizia 15-20 giorni dopo l'inoculazione, e perdura per un periodo compreso tra i 6 e gli 8 mesi. Nel 2018, in provincia di Brescia, sono state vaccinate 131.897 persone, di cui 105.760 di età uguale o superiore a 65 anni, pari al 43% sul totale dei soggetti di tale età: i medici di base (medici di medicina generale) hanno vaccinato quasi 66mila persone sul totale dei vaccinati, praticamente uno su due. L'obiettivo ministeriale di copertura vaccinale è del 75% (obiettivo minimo) fino a un 95% di obiettivo ottimale.

A chi è rivolta la vaccinazione

Il vaccino antinfluenzale è disponibile gratuitamente per le cosiddette categorie a rischio, per le quali è raccomandata:

  • Persone di età pari o superiore ai 65 anni (nate entro il 31 dicembre 1954)
  • Adulti, ragazzi e bambini (di età superiore ai 6 mesi) con malattie croniche respiratorie, cardiocircolatorie, neurologiche, metaboliche, infiammatorie, intestinali, del sangue, del fegato e dei reni, tumori, basse difese immunitarie      
  • Bambini e adolescenti in trattamento a lungo termine con acido acetilsalicilico
  • Ricoverati presso strutture di lungodegenza
  • Donne in gravidanza
  • Donatori di sangue
  • Familiari a contatto con persone a rischio
  • Medici e personale sanitario
  • Personale addetto a servizi di primario interesse collettivo (polizia, VVF, ecc.)
  • Allevatori e personale a contatto con animali fonte di infezioni da virus influenzali non tipici dell’uomo

Dove vaccinarsi e come

Per tutta la durata della “campagna” per gli over 65 e i soggetti con patologie croniche sarà possibile vaccinarsi negli ambulatori dei medici di medicina generale e dei pediatri di libera scelta. La vaccinazione sarà disponibile anche nei Centri vaccinali della Asst, le Aziende socio-sanitarie territoriali, e nelle strutture ospedaliere accreditate. Per vaccinarsi sarà necessario presentare la tessera sanitaria e eventuale documentazione sanitaria, in caso di soggetti a rischio per patologia. 

Queste le sedi vaccinali sul territorio bresciano: sono 79 per l'Asst Spedali Civili, 64 per l'Asst Garda, 44 per l'Asst Franciacorta, per un totale di 187 sedi in tutta la provincia. A queste si aggiungono i medici di medicina generale aderenti, che sono 558 sul totale dei 717 medici di base di Ats. Informazioni su sedi e orari sono consultabili sul sito web di Ats Brescia o sui siti delle Asst.

Approvvigionamento vaccini e ceppi dell'influenza

Sono quattro i tipi di virus influenzali attesi nelle prossime settimane: il ceppo A/Brisbane H1N1 e il ceppo A/Kansas H3N2, che sono i nuovi ceppi rispetto alla campagna del 2018/2019, poi il ceppo B/Colorado B/Victoria/2/87 e il ceppo B/Phuket B/Yamagata/16/88. Per la campagna antifluenzale in corso sono state acquistate circa 160mila dosi di vaccino, ma con la possibilità di richiederne un ulteriore 20%. Le Asst hanno acquistato i vaccini per i rispettivi territori che i medici di base e i pediatri, da quest'anno, ritirano nelle farmacie territoriali. 

Ulteriori informazioni

Garantito l’obiettivo prioritario di proteggere le persone a rischio, nel caso vi sia disponibilità di vaccino, verso la fine della campagna, la vaccinazione sarà disponibile per chiunque ne faccia richiesta, con l’onere della partecipazione alla spesa da parte del richiedente. Le Asst avranno cura di organizzare tali prestazioni in co-pagamento senza pregiudizio per l'offerta ai gruppi a rischio per età e patologia. Alle persone nate nel 1954 è offerta gratuitamente anche la vaccinazione anti-pneumococcica, che protegge contro le infezioni, soprattutto polmoniti, sostenute dallo Pneumococco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Troppa nebbia, esce di strada e finisce nel canale: muore annegato nella sua auto

  • Ragazza di 16 anni in ospedale: "E' lo stesso Meningococco di Veronica"

  • Tragedia avvolta nel mistero: cadavere trovato in autostrada, lungo la corsia di sorpasso

Torna su
BresciaToday è in caricamento