Salute

Come combattere il caldo anche senza l'aria condizionata

Rimedi antichi e moderni per affrontare la calda estate tra le mura di casa

Non c'è solo l'aria condizionata per combattere il caldo torrido dell'estate. Senza avventurarsi in complicati (e costosi) interventi di ristrutturazione per installare il “clima”, anche se ricordiamo si potrebbe approfittare dell'Ecobonus, esistono una serie di trucchetti e accorgimenti per godersi un po' di fresco anche senza condizionatore. Risparmiando in bolletta e, perché no, strizzando l'occhio all'ambiente e alla sua salvaguardia.

Ventilatori da soffitto

I ventilatori sono l'alternativa più pratica ed economica all'aria condizionata: il modello consigliato è il celebre ventilatore da soffitto, che permette di risparmiare fino al 40% di energia (e dunque di denaro). Sempre meglio scegliere un ventilatore che sia dotato della funzione di inversione della rotazione del motore, così da poterlo efficacemente utilizzare anche in inverno.

Le tende

Un altro alleato imprescindibile contro il caldo: le tende. Parlando di tende tradizionali, meglio di colori chiari: quando sono scuri tendono a riflettere il sole aumentando così il calore. Oppure esistono delle tende termiche, con funzione isolante: non dimentichiamoci, infatti, che la temperatura interna può aumentare fino al 77% a seconda dell'esposizione del sole che entra dalle finestre.

Porte e finestre

La tentazione di aprire tutto è forte, per far passare un po' d'aria. Ma se quest'aria non c'è (oppure è calda) il risultato potrebbe essere anche controproducente. Per questo è sempre meglio tenere chiuse ante, persiane, tende e finestre, così da limitare l'ingresso del calore. Nelle giornate più torride è meglio aprirle solo la sera, far passare l'aria per tutta la notte e poi richiuderle nelle prime ore del mattino.

Apparecchi elettronici

Spegni tutti gli apparecchi elettronici non essenziali nei momenti in cui non li usi, come il computer e la televisione. Al di là del risparmio energetico, si ridurrà la produzione interna di calore, ovvero il caldo che gli stessi apparecchi sprigionano mentre sono accesi. Attenzione anche alle lampadine: una soluzione efficace potrebbero essere le lampadine fluorescenti compatte, che riscaldano molto meno rispetto alle tradizionali.

Ghiaccio e ventilatore

Un trucchetto da MacGyver: per raffrescare l'aria del ventilatore, può bastare posizionare una ciotola piena di ghiaccio davanti alla ventola. Con questa pratica soluzione, il vapore freddo del ghiaccio si unirà all'aria, diffondendosi in tutto l'ambiente e abbassando di un po' la sensazione di calura.

La temperatura del corpo

Ci sono molti metodi anche per abbassare la propria temperatura, quella del corpo. A partire dall'alimentazione: bevande fresche e leggere, tanta frutta e verdure e più in generale alimenti ad alto contenuto di umidità. Meglio evitare fritture, spiedi, casoncelli al burro e altre gustose amenità, almeno nei giorni più caldi dell'anno.

Dormire al fresco

Dormire al fresco si può: approfittando innanzitutto delle finestre aperte, anche se quando fa caldo, molto caldo potrebbe non bastare. Esistono allora delle soluzioni dirette per il nostro letto: cambiando il cuscino ad esempio, da sintetico a “naturale” utilizzando i cuscini imbottiti di grano saraceno. E ancora, un cuscino refrigerante. Oppure i rimedi dei nonni: una bottiglia d'acqua fredda, avvolta in un panno.

Gli spazi esterni

Beato chi può: avere un terrazzo o meglio ancora un giardino è il toccasana per spazzare via (almeno in parte) il caldo dell'estate. L'importante è che ci sia tanto verde, e sia rigoglioso. Le piante in sé assorbono i raggi solari e abbattono le temperature. Le piante rampicanti, in particolari, quando “avvolgono” parte della casa possono ridurre le temperature anche di qualche grado.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Come combattere il caldo anche senza l'aria condizionata

BresciaToday è in caricamento