rotate-mobile
Mercoledì, 29 Novembre 2023
Salute

Liste d'attesa infinite: in Lombardia esami e visite anche la sera e i festivi

Prosegue la sperimentazione, i primi risultati: nel recupero dell'attività chirurgica bene anche gli ospedali bresciani

Prosegue in Lombardia la sperimentazione (che intanto durerà un anno) che prevede di tenere aperti gli ambulatori anche la sera, e nei giorni festivi e prefestivi, per ridurre le già lunghe liste d'attesa che si sono ulteriormente "gonfiate" negli anni dell'emergenza sanitaria. Gli ultimi dati disponibili raccontano di 11.145 prestazioni sanitarie aggiuntive erogate nel mese di settembre. La misura, ricordiamo, è operativa dai primi di maggio e consente alle aziende sanitarie pubbliche (Asst e Irccs) di garantire prestazioni anche nelle fasce serali (dalle 20 alle 24) dal lunedì al venerdì e nei pomeriggio dei giorni prefestivi e festivi.

I primi dati della sperimentazione

Qualche dato: il 7,1% degli esami di risonanza magnetica e l'8,5% delle tac in Lombardia, ad esempio, sono state erogate di sera, nei festivi e nei prefestivi. La sperimentazione, che come detto ha una durata di 12 mesi, riguarda in particolare le prestazioni di diagnostica per immagini erogate dalle grandi attrezzature (tac, risonanza magnetica, mammografia). In Lombardia le prestazioni aggiuntive "fuori orario" crescono costantemente: si è passati dalle 4.761 prestazioni aggiuntive del maggio scorso alle 11.145 aggiuntive di settembre.

Liste d'attesa: quanto si è recuperato

La detta sperimentazione fa parte del "Piano per le liste d'attesa 2022" per cui sono già stati investiti circa 84 milioni di euro. Confrontando l'attività ambulatoriale nei due trimestri aprile-giugno 2019 con aprile-giugno 2022, le migliori performance di "recupero" si sono registrate dal Irccs Carlo Besta di Milano (con una differenza del 121% in più), dall'Asst di Niguarda (+116%) e dall'Asst Fatebenefratelli Sacco (sempre a Milano), con +114%.

Bene anche alcuni ospedali bresciani per quanto riguarda l'attività chirurgica programmata. Anche in questo caso si sono confrontati i trimestri aprile-giugno 2019 e aprile-giugno 2022: la migliore performance in assoluto è dell'Asst Valcamonica con una differenza tra i due periodi del 125%, seguono Asst Franciacorta (+118%), Asst Gaetano Pini Milano (+118%), Asst Nord Milano (+117%), Asst Sette Laghi di Varese (+117%) e l'Asst Melegnano e della Martesana (+115%). 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Liste d'attesa infinite: in Lombardia esami e visite anche la sera e i festivi

BresciaToday è in caricamento