Cannabis light e Cdb: fanno bene o fanno male?

Anche in provincia di Brescia negli ultimi due anni c'è stato un boom di nuovi negozi specializzati nella vendita del Cbd: cos'è e come si usa, gli effetti

Qualche tempo fa, ancora in pieno lockdown, abbiamo affrontato per la prima volta il tema del Cbd, o cannabidiolo: è la seconda sostanza più abbondante presente della cannabis, ma che rispetto al Thc (delta-9-tetraidrocannabinolo) non è psicoattivo, non crea assuefazione e ha pure una vasta gamma di applicazioni terapeutiche.

Anche in provincia di Brescia negli ultimi anni si è parecchio ampliata la platea delle persone che si sono avvicinate al Cdb: al di là della semplice curiosità, o della “passione” per un certo tipo di piante, anche la comunità scientifica ha mostrato sempre maggior interesse per il potenziale terapeutico del Cdb, oggi utilizzato per il trattamento di numerose problematiche di salute.

Oggi il Cbd è considerato tra gli elementi principali della cosiddetta “Cannabis terapeutica”. Ma partiamo dal principio: la cannabis, o canapa, è una pianta angiosperma appartenente alla famiglia delle Cannabaceae, costituita da diversi elementi ma tra cui spiccano sicuramente le sostanze cannabinoidi (il Thc, tetraidrocannabinolo, e il Cdb, cannabidiolo).

Differenze tra Thc e Cbd

Il Thc è l'elemento psicoattivo che provoca nel consumatore varie sensazioni, dall'euforia al rilassamento. All'interno del corpo si lega ai recettori Cb1, provocando quindi gli effetti euforizzanti, ma stimolando anche altri effetti tra cui un'azione antiemetica, ipotensiva, immunosoppressiva, antinfiammatoria, analgestica, antispastica e stimolante dell'appetito (in gergo, la cosiddetta “fame chimica”). Attenzione: il Thc non solo altera la mente, ma crea anche dipendenza.

Il Cbd è invece un cannabinoide non psicoattivo, e rispetto al “cugino” Thc lavora in modo diametralmente opposto: si lega ai recettori Cb2, che si trovano nel sistema immunitario e nel sistema nervoso centrale. Stimolando i Cb2, si attivano azioni di tipo antinfiammatorio e immunomodulatrici. Il Cbd ad oggi è utilizzato per trattare l'ansia, la psicosi, i vuoti di memoria ma anche disturbi come l'epilessia e la schizofrenia.

Come assumere Cbd

Ma qual è il modo migliore di assumere Cbd? In commercio si trovano diverse tipologie di prodotti a base di olio di canapa e Cbd, ottenuti in base a diverse tecniche di estrazione. E' bene ricordare che si tratta di prodotti assolutamente legali: le piante appartengono alle varietà di cannabis iscritte al registro comunitario europeo, e per cui è ammessa la circolazione. A questi estratti viene rimosso il Thc, ma vengono comunque costantemente monitorati dalle autorità di settore.

  • Olio di Cbd: disponibile in varie concentrazioni, ha un utilizzo molto più versatile. Gli effetti vengono percepiti più rapidamente quando viene assunto per via sublinguale (dai 5 ai 20 minuti). Esistono anche delle “capsule gel” che permettono di evitare il cattivo sapore, gli sprechi o i sovradosaggi.
  • Cristalli di Cbd: i cristalli sono la forma più pura, ottenuti al termine di varie fasi di trasformazione e raffinazione. Una volta superata una certa soglia di purezza, il Cdb inizia a solidificare e a cristallizzarsi: i cristalli hanno una purezza pari al 99% (e oltre).
  • E-liquid: il Cbd può essere assunto come liquido all'interno di una sigaretta elettronica. L'inalazione di vapori evita i pericoli legati ai processi di combustione, ed è un modo efficace per assorbire i cannabinoidi: gli effetti sono quasi istantanei.
  • Prodotti topici e cosmetici: l'uso di prodotti topici a base Cbd è indicato per le persone che soffrono di condizioni dolorose o croniche (come l'artrite). Si possono trovare sotto forma di unguenti, balsami o lozioni, e vengono direttamente applicati nelle zone interessate per dare sollievo al dolore e ridurre le infiammazioni.

Benefici e controindicazioni

Diversi studi scientifici, ad oggi, hanno confermato i benefici dell'utilizzo del Cbd, riconoscendone alcune proprietà principali:

  • antiepilettico e antispamodico
  • ansiolitico e antipsicotico
  • analgesico
  • antinfiammatorio e antiossidante

Il Cbd non ha particolari effetti collaterali, tuttavia non deve essere considerato un alternativa alla medicina tradizionale: sempre meglio richiedere il parere di un medico prima di usarlo quotidianamente, anche solo come integratore.

Cbd: dove acquistarlo a Brescia

Negli ultimi due anni, in tutta la provincia, c'è stato un vero boom di negozi dedicati alla cosiddetta “cannabis light” e specializzati nella vendita di prodotti al Cbd. Solo per citarne alcuni, a Brescia segnaliamo Hempatica Cbd Store in Via Armando Diaz 14 (telefono 030 292336), Ganesh Cbd in Via Pietro dal Monte 22 (telefono 339 4069027) e Cbd Collection in Via Angelo Inganni 5 (telefono 350 0774605). Merita sicuramente una menzione anche il brand Honest, in Piazza Feltrinelli a Desenzano del Garda (telefono 388 9778846).

Prodotti a base di Cbd

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ha aperto il nuovo ipermercato: un maxi-store da 5.788 mq (e 120 dipendenti)

  • Terribile tragedia: bimba di 7 mesi muore soffocata da un palloncino

  • Alcol a minori, sporcizia ovunque e cibo scaduto: 12.000 euro di multa per un fast food

  • Si sente male in classe, è positivo al tampone: nuova quarantena a scuola

  • Tragedia sui cieli della Lombardia: aereo precipita e prende fuoco, due morti

  • Una frenata e poi lo schianto: padre di famiglia muore sul colpo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento