Giornata di raccolta del farmaco: nel Bresciano coinvolte 100 farmacie

Da martedì 4 a lunedì 10 febbraio sarà possibile donare farmaci senza ricetta anche in provincia di Brescia: sono 100 le farmacie aderenti alla Giornata di raccolta del farmaco

Pronti, via: in occasione dei primi 20 anni del Banco farmaceutico il consueto appuntamento con la Giornata di raccolta del farmaco durerà invece una settimana, da martedì 4 a lunedì 10 febbraio (e sabato 8 sarà la giornata clou). In questo arco di tempo, in tutta Italia, sarà possibile acquistare uno o più medicinali da banco in una delle oltre 4.800 farmacie che aderiscono all'iniziativa (e che sono riconoscibili dall'apposita locandina).

A Brescia, tra città e provincia, saranno esattamente 100: in netta crescita rispetto al passato, quando lo scorso anno erano 83 e nel 2018 erano 81. I medicinali raccolti saranno consegnati ai circa 1.844 enti assistenziali convenzionati con il Banco farmaceutico, di cui 42 bresciani (nel 2019 erano 34, due anni fa erano 36). Si tratta di realtà che offrono cure e medicine gratuite a chi non può permetterselo, per ragioni economiche.

La Giornata di raccolta del farmaco

La Giornata di raccolta del farmaco è possibile grazie a quasi 24mila volontari e oltre 15mila farmacisti: nella scorsa edizione sono state raccolte 421.904 confezioni di farmaci, per un valore pari a 3,07 milioni di euro. Nel Bresciano nel 2019 si contano circa 6.800 donazioni. Nonostante l'ottimo risultato è stato però possibile soddisfare solo il 40,5% delle richieste degli enti, per un totale di oltre 473mila persone assistite. Questo perché la povertà sanitaria resta un problema di elevate dimensioni: in Italia ci sono 1,8 milioni di famiglie e 5 milioni di individui che vivono in condizioni di povertà assoluta.

Banco Farmaceutico
Tutte le farmacie aderenti

Il commento dei protagonisti

“In genere si pensa che i poveri abbiano bisogno di coperte, alimenti, vestiti e lavoro – spiega Francesco Paracini, responsabile Banco farmaceutico Brescia – In realtà l'esigenza di avere farmaci è molto più frequente di quanto s'immagini. Partecipare alla Giornata è un modo intelligente per aiutare il mondo della solidarietà e del terzo settore”.

“Anche quest'anno le farmacie partecipano con impegno alla Giornata di raccolta – aggiunge Clara Mottinelli, presidente di Federfarma Brescia – Sono sempre più numerose le persone che non possono permettersi un farmaco e rinviano le cure, o addirittura rinunciano. Lo spirito di solidarietà è un valore fondante della farmacia, in quanto struttura socio-sanitaria di riferimento sul territorio”.

Come partecipare alla Giornata

A partire da lunedì 4 febbraio i clienti delle cento farmacie bresciane saranno invitati a donare farmaci senza obbligo di prescrizione, in particolare antinfluenzali, antinfiammatori e antipiretici. Sarà possibile scegliere il medicinale affidandosi alle indicazioni del farmacista e con l'assistenza dei volontari: tutto quello che verrà raccolto sarà direttamente consegnato agli enti assistenziali bresciani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: primo bambino positivo in una scuola bresciana, classe in isolamento

  • Masturbava ragazzini al parco, in cambio gli comprava scarpe e spinelli

  • Incidente in A4 tra Desenzano e Brescia: chilometri di code

  • Precipita per oltre 8 metri: muore sotto gli occhi dei nipotini di 6 e 8 anni

  • Apre nuovo supermercato: maxi-store da 3.800 mq aperto tutti i giorni

  • Tragedia sui cieli della Lombardia: aereo precipita e prende fuoco, due morti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento