Come affrontare la psoriasi (anche) con la terapia termale

Ottobre è il mese dei malati di psoriasi: scopriamo come affrontare la patologia anche con la balneoterapia e le cure termali

Ottobre per i malati di psoriasi è il mese dedicato alla loro patologia. Ogni anno il 29 ottobre è la Giornata Mondiale della Psoriasi: un’occasione per approfondire quanto c’è di nuovo per prevenirla e curarla e quanto è efficace per conviverci. Sono molteplici gli approcci, nessuno risolutivo, da quello locale al sistemico. La terapia termale con acqua sulfurea rappresenta una cura naturale efficace, complementare alla terapia farmacologica, e priva di effetti collaterali, riconosciuta dal Servizio Sanitario Nazionale come tale e i cui benefici sono convalidati dalle evidenze scientifiche. 

L’autunno è il momento indicato per la pelle per attuare le azioni preventive appropriate in vista del probabile peggioramento che accompagna il freddo e l’inquinamento. Tra queste un ciclo di balneoterapia termale con acqua sulfurea rappresenta un’integrazione al programma di terapia, interessante anche per quell’alta percentuale di pazienti che non si cura (circa il 20%). Priva di effetti collaterali, è un’opportunità importante per bambini e adulti.

Psoriasi e cure termali

“La psoriasi è una malattia con un andamento cronico in cui vi è un’alterazione della barriera epidermica e un’alterata risposta infiammatoria. La terapia termale è una cura complementare efficace poiché può contribuire a sfiammare la pelle in modo delicato”, specifica il professor Giampiero Girolomoni, direttore della Clinica Dermatologica Università di Verona. “Le acque termali differiscono per le specifiche azioni che hanno. Quelle indicate per le patologie della pelle devono essere anti-infiammatorie come le acque sulfuree. La balneoterapia con questa tipologia di acqua consente di allungare i tempi di regressione della malattia, riducendo il ricorso alle terapie topiche e sistemiche nei mesi che seguono la cura stessa, grazie alla capacità anti-infiammatoria e antiossidante, esfoliante e antiseborroica, antimicotica e antibatterica. Efficace nelle forme superficiali, anche molto estese, questa cura mette in evidenza i risultati nelle forme più gravi. Viene ripristinata la giusta idratazione e gli ultimi studi evidenziano proprio la sua capacità di riequilibrare la composizione del microbiota cutaneo”. 

Acqua termale sulfuerea e salsobromoiodica

L’acqua termale di Terme di Sirmione è sulfurea e salsobromoiodica, una sinergia di minerali e azioni estremamente efficace sulla salute della pelle, anche di quella più sensibile. La presenza di idrogeno solforato in questa particolare acqua è inoltre in grado di aumentare la produzione endogena di interleukina 10, uno dei più potenti anti-infiammatori naturali, capace di agire positivamente su molte patologie croniche della pelle. I benefici della terapia termale sono evidenti soprattutto sulla sintomatologia: riduzione del prurito e delle chiazze eritemato-desquamative grazie all’azione lenitiva ed eutrofizzante e normalizzatrice della pelle. 

Ciclo di cure convenzionato e non solo

A integrazione del ciclo di cure per la psoriasi convenzionato con il SSN (prevede 12 sedute di balneoterapia), gli esperti ne suggeriscono un altro a distanza dei sei mesi, in primavera, prima dei benefici sulla pelle portati dall’esposizione solare (protetta) della stagione estiva. 

Nel Centro di Dermatologia di Terme di Sirmione alle azioni benefiche dell’acqua sulfurea salsobromoiodica può essere associata l’azione anti-infiammatoria dei raggi ultravioletti a banda stretta (Fotototerapia) per svolgere una più rapida ed efficace azione terapeutica. Questo trattamento si avvale di una cabina fornita di specifiche lampade a radiazioni ultraviolette selezionate, in particolare UVB 311 nm a banda stretta, la cui funzione è monitorata con controllo elettronico.

Qualsiasi trattamento è sempre “naturale” e profondamente rispettoso della cute. Inoltre, la particolare ricchezza di Cianobatterio Aponinum e di specifici solfobatteri del fango di Terme di Sirmione aumenta il potenziale anti-infiammatorio dell’acqua, rendendo il fango stesso potenzialmente efficace nella cura della psoriasi. Per informazioni è possibile consultare il sito web di Terme di Sirmione, oppure telefonare allo 030 9904923, attivo sette giorni su sette dalle 8.30 alle 19.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Brescia: terremoto di magnitudo 2.7, epicentro a Caino

  • Tentato suicidio a scuola: ragazzina si butta dal balcone

  • Coprifuoco in tutta la Lombardia, ok del governo: dalle 23 stop attività e spostamenti

  • Dpcm 18 ottobre: le nuove misure della stretta in arrivo oggi

  • Brescia: è morto il papà di Francesco Renga, aveva 91 anni

  • Coprifuoco in Lombardia: il 'grande' ritorno dell'autocertificazione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento