Tutti pazzi per lo sci: in provincia di Brescia più di 250 chilometri di piste

Prende il via ufficialmente la nuova stagione sciistica in Lombardia: 900 chilometri di piste di cui più di 250 in provincia di Brescia

Foto da pontedilegnotonale.com

Tutti pazzi per lo sci: circa 900 chilometri di piste, 310 impianti, 27 stazioni sciistiche. E ancora 2.700 maestri di sci che operano in oltre 67 scuole divise nelle province di Brescia, Bergamo, Como, Lecco, Sondrio e Varese. Sono questi i numeri che raccontano la nuova (e grande) stagione invernale delle montagne lombarde, in cui la nostra provincia – grazie agli impianti in Valle Camonica e Valtrompia – è ancora una volta protagonista assoluta.

Pochi giorni fa, a Palazzo Lombardia, il taglio del nastro (simbolico e a distanza) della stagione sciistica 2019-2020, per celebrare tutte le stazioni sciistiche lombarde e in particolare tutti i comprensori regionali che ospiteranno le Olimpiadi e le Paralimpiadi invernali in programma nel 2026.

Il plauso della politica lombarda

Lo sci è uno sport che fa bene, che non passa mai di moda, che piace ai giovani e ai meno giovani. E che porta reddito: mica male. “L'apertura ufficiale della stagione sciistica inizia con i migliori auspici – spiega Attilio Fontana, presidente di Regione Lombardia – Con la prima neve arrivata su tutte le montagne lombarde, i 2.700 maestri di sci del nostro territorio sono pronti ad accogliere anche chi non ha mai praticato questo bellissimo sport”. Sarà un'annata speciale, conclude Fontana, perché “si tratta del primo inverno dopo la conquista delle Olimpiadi di Milano e Cortina del 2026”.

“Vogliamo condividere la grande responsabilità, ma anche l'onore, di arrivare al 2026 lavorando insieme – aggiunge Martina Cambiaghi, assessore regionale allo Sport – La sfida è lanciata, e dobbiamo vincerla insieme: far diventare le montagne lombarde le prime montagne italiane, le migliori al mondo”.

Il nuovo Piano Neve

Con uno stanziamento, solo per il 2019, di circa 9 milioni e mezzo di euro, è stato finanziato il bando “Neve programmata h48”, finalizzato – ha detto ancora l'assessore Cambiaghi – “al potenziamento delle capacità di innevamento artificiale”. A questo si aggiunge il bando “Innevamento 2019”, per le spese di gestione degli impianti. Mancano pochi giorni, infine, al via libera ufficiale della nuova app “Sporty”, che servirà ad illustrare nel dettaglio tutto il panorama delle montagne lombarde.

Impianti sciistici in provincia di Brescia

E in questo panorama la provincia di Brescia non sfigura, anzi: nel solo territorio bresciano si contano ben 253 chilometri di piste, 74 impianti di risalita, comprensori sciistici che raggiungono anche i 3.000 metri di altitudine. Questi sono i più conosciuti e frequentati: Pontedilegno-Tonale, con 100 chilometri di piste e 28 impianti di risalita; Aprica, al confine con la Valtellina con 50 chilometri di piste e 11 impianti di risalita; Montecampione con 30 chilometri di piste e 11 impianti di risalita; Maniva Ski tra Valtrompia e Valle Sabbia, con 30 chilometri di piste e 5 impianti di risalita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Così ritornerà la zona gialla, con coprifuoco alle 24 e ristoranti aperti a cena

  • Francesca presa a calci e pugni in faccia, poi soffocata e stuprata: "Una cosa mai vista"

  • Quando ci si potrà spostare tra regioni: c'è una data per maggio 2021

  • "Mi tradiva con Stefano, avevo paura che mi portasse via i figli: ho perso la testa"

  • Il lago in burrasca fa paura: le onde travolgono il cantiere della passeggiata

  • Taglia l'erba con la musica a tutto volume: rissa con coltello e decespugliatore

Torna su
BresciaToday è in caricamento