rotate-mobile
Cura della persona

Tutti i benefici del retinolo: guida all'antirughe più diffuso

Vantaggi e svantaggi, come qualsivoglia prodotto e principio attivo: ecco come funziona il celebre retinolo

Tutti lo vogliono, tutti lo cercano: è il celebre retinolo, l'ingrediente cosmetico tra i più amati dalle star e indiscusso protagonista della skincare routine di milioni di donne, anche in Italia. Altro non è che la forma alcolica della vitamina A, che vanta caratteristiche esfolianti, illuminanti e anti-età, confermandosi un importante alleato contro l'incedere dell'invecchiamento. Ma non è tutto retinolo quello che luccica: come qualsivoglia prodotto o principio attivo, spesso ai benefici si possono accompagnare degli effetti indesiderati, largamente evitabili con un consumo corretto.

Differenze tra retinolo e acido retinoico

Ci viene in aiuto, in tal senso, la dottoressa Alessandra Vasselli, cosmetologa dell'Aideco, l'Associazione italiana dermatologia e cosmetologia. “Nel tempo si è creata molta confusione tra i termini retinoide, retinolo e acido retinoico – spiega Vasselli – Va subito chiarito che solo il retinolo è una sostanza ad uso cosmetico, mentre l'acido retinoico e gli altri retinoidi sono sostanze ad attività farmacologico, per questo contenuti solo ed esclusivamente nei farmaci, e sotto prescrizione medica”.

Nello specifico l'acido retinoico è attivo sugli epiteli dell'organismo, in particolare quello cutaneo e sull'attività della secrezione della ghiandola sebacea (per acne e seborrea): il retinolo, invece, controlla la crescita e il ricambio cellulare dell'epidermide, e per questo motivo viene molto usato in cosmetica per stimolare la rigenerazione della pelle, migliorare l'idratazione, conferire luminosità.

I benefici del retinolo

I benefici del retinolo sono vari ed acclarati. “Applicando sulla pelle un cosmetico con retinolo – continua Vasselli – si attiva un meccanismo di trasformazione, ovvero durante il processo di metabolizzazione gli enzimi della pelle tendono a convertire il retinolo in acido retinoico: quando questo avviene si riscontra una certa efficacia antiaging”. Lo stimolo dei retinoidi comporta dunque un'accelerazione del ricambio cellulare epidermico: un meccanismo attraverso cui lo strato corneo di riduce e quello basale si rivitalizza.

“Il risultato – aggiunge la cosmetologa – è che le microrugosità e le macchie tendono a ridursi, migliorano idratazione e tono della pelle, il colorito della carnagione appare infine più omogeneo e luminoso”. 

Gli effetti indesiderati del retinolo

Tra gli effetti indesiderati più diffusi del retinolo si segnalano sicuramente le reazioni allergiche, o le iper-sensibilizzazioni: “E' opportuno evitare l'uso di cosmetici al retinolo – riprende la dottoressa Vasselli – laddove siano riconosciute allergie e sensibilizzazioni, ma anche immediatamente dopo aver effettuato trattamenti medico-estetici quali laser e peeling. Durante tutto il periodo di trattamento con retinolo è inoltre necessario utilizzare, di giorno, un fattore di protezione solare ad altra protezione, che servirà sia a preservare i benefici antiage ottenuti e sia ad evitare possibili foto-sensibilizzazioni determinate dall'interazione con i raggi solari, Uva e Uvb”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tutti i benefici del retinolo: guida all'antirughe più diffuso

BresciaToday è in caricamento