Cura della persona

I segreti per una rasatura perfetta

Dal rasoio alle creme, il taglio e il risciacquo: tutti i trucchi per una rasatura perfetta e una pelle a prova di irritazioni

Radersi non è un obbligo, ma di certo un rito (per molti quasi quotidiano): anche se pure a Brescia, come nel resto d'Italia, l'incremento delle barbe folte negli anni si è visto, eccome. Per chi invece della barba non ne vuole sapere, la rasatura è da fare – come detto – quasi ogni giorno: ma per evitare arrossamenti, irritazioni o altre problematiche è bene stare attenti ad alcune semplici mosse, dalla distribuzione della schiuma al risciacquo. Ecco allora tutti i trucchi per ottenere una rasatura perfetta.

Gli strumenti giusti per farsi la barba

Scegliere gli strumenti giusti è un passaggio fondamentale per ottenere una rasatura impeccabile. Ne esistono di diversi: dalle shavette ai rasoi a mano libera, gli usa e getta o quelli con lametta intercambiabile, rasoi elettrici a testina o a lamine. 

Il rasoio a mano libera è il classico rasoio con lama a serramanico, non sostituibile: in perfetto stile vintage, è quello che usavano i barbieri di una volta. Nota bene: necessita di essere affilato periodicamente con la coramella. In alternativa, è sempre più diffuso lo shavette: sempre un rasoio a mano libera, ma con la lama intercambiabile.

Tra gli strumenti più diffusi segnaliamo il rasoio multilama: è la classica lametta con monoblocco in classica. Gli usa e getta si buttano una volta usata. Il rasoio cosiddetto “di sicurezza”, invece, ha la forma di un multilama ma con una struttura molto resistente, con lametta a doppio filo usa e getta. Infine il rasoio elettrico: funziona a batteria e si può usare sia a secco che con la schiuma.

Quando è il momento di radersi

Il momento migliore per radersi è sicuramente la mattina, e per vari motivi: sia perché la muscolatura e la pelle del viso sono distese e idratate, sia perché la pressione sanguigna è più bassa (dunque si riduce il rischio di irritazioni). Per migliorare la resa, sarebbe meglio radersi dopo la doccia, così che il calore dell'acqua possa agevolare la naturale apertura dei pori, preparando la pelle alla rasatura. Per chi soffre di pelle sensibile, il consiglio è di radersi ogni tre o quattro giorni, per far sì che la pelle si rigeneri da stress e irritazioni.

I tre passaggi per una rasatura perfetta

Al di là di una doccia tiepida di primo mattino, anche gli oli pre-barba sono un supporto importante per la preparazione del viso alla rasatura: va applicato non solo sul volto ma anche sul collo, in modo da creare un “effetto barriera” riducendo il rischio di irritazioni. Quando la pelle è pronta, sono tre i passaggi da seguire attentamente:

  • insaponare la pelle con crema o schiuma da barba, insistendo sul mento e i baffi (si può fare anche con un pennello);
  • radere la barba nel verso delle crescita del pelo, così da non generare eventuale follicoliti o la ricrescita dei peli sottopelle: se possibile, “tira” la pelle prima di radere le zone più sensibili;
  • sciacquare il viso con acqua fredda o con un asciugamano freddo: oltre a chiudere i pori, sarà un toccasana per la nostra pelle.

Barbieri e barber shop a Brescia

Per l'uomo che non deve chiedere mai, ma che comunque vuole un trattamento ad hoc per la propria rasatura, anche la provincia di Brescia non è avara di barber shop e barbieri per i maschietti: a latere, ricordiamo la promozione di Barberino's che ha deciso di regalare mille tagli di barba e altrettanti tagli di capelli per gli operatori sanitari impegnati in prima linea nella lotta al coronavirus.

Questi invece, per concludere, alcuni indirizzi utili di città e provincia: a Brescia segnaliamo Nonsolobarba in Via Giovanni Battista Farfengo 48 (telefono 030 3730397) e Argagn Barbieria in Via Fabio Filzi 17 (telefono 030 6390396); in provincia Bruto Barber Shop, operativo sia a Montichiari che a Moniga (telefono 0365 1896487).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I segreti per una rasatura perfetta

BresciaToday è in caricamento