Per una Pasqua diversa, ecco la ricetta del casatiello napoletano

La tradizione partenopea al servizio della cucina bresciana: per una Pasqua alternativa, ecco la ricetta del casatiello napoletano

Non ce ne vogliano i cultori delle tradizioni bresciane, che comunque è un bene che non siano dimenticate: ma concedeteci, in questa Pasqua un po' strana (che si spera sia davvero l'ultima), un'avventura culinaria a qualche centinaio di chilometri di distanza, fino ad arrivare alla Campania o meglio alla cucina napoletano. Perché non provarci, perché no? Può essere una gustosa alternativa per i menu della domenica di Pasqua, o del lunedì di Pasquetta, affiancata ovviamente ai piatti tipici della tradizione nostrana.

Parliamo del casatiello napoletano, che proprio per il pranzo di Pasqua viene servito come antipasto insieme a salumi assortiti. In pratica si tratta di una torta salata, che si prepara con un impasto simile a quello della pizza, e può essere arricchito con del salame e del pecorino grattugiato. Ma vediamo la ricetta nel dettaglio. 

Gli ingredienti del casatiello napoletano

Prima di cominciare, è meglio avere tutto sotto controllo: la buona lievitazione, in questa ricetta, è indispensabile. E per variare (e stupire), si può virare verso una presentazione insolita, dividendo la pasta in piccole porzioni e puoi cuocerla in stampini singoli con il bordo alto.

Ora, gli ingredienti (per una porzione da 8-10 persone). Per l'impasto: 500 grammi di farina O, 270 gr di acqua, 25 gr di lievito di birra fresco, 30 gr di burro, 1 cucchiaino di sale (raso), 1 cucchiaino di zucchero, pepe nero quanto basta. Per il ripieno: 400 grammi di salumi misti e provola a cubetti, 50 gr di pecorino grattugiato, 3 uova sode.

Casatiello napoletano: la ricetta completa

Ci vorrà almeno mezz'ora per la preparazione, e altri 45 minuti per la cottura (ma anche un'ora): mettetevi comodi, e buon appetito. Pubblichiamo di seguito la ricetta completa, dettaglio dopo dettaglio, come riportata dai colleghi di Today.it:

Inizia attivando il lievito di birra fresco: sciogli il lievito di birra in 100 ml di acqua tiepida e zucchero e fallo riposare per 10 minuti in modo che si attivi. Poi procedi con la preparazione dell’impasto del casatiello napoletano. Impasta la farina con 170 g di acqua e il cucchiaino di sale, quindi aggiungi il lievito di birra attivato, il pepe e lo strutto a temperatura ambiente e continua ad impastare, fino ad ottenere un composto liscio, omogeneo ed elastico.

A questo punto, forma una palla con l’impasto ottenuto e lasciala riposare in una ciotola coperta con un canovaccio o con della pellicola trasparente, ad una temperatura di 26° – 28° e lontano da correnti d’aria e fonti di calore. L’impasto dovrà lievitare fino al raddoppio di volume (ci vorranno circa 2 o 3 ore di tempo). Quando l'impasto è ben cresciuto, trasferiscilo su di un piano di lavoro e stendilo a forma di rettangolo dello spessore di circa 1 centimetro. Ricorda di tenere da parte un piccolissimo pezzetto di impasto, che servirà per fissare le uova sode sul casatiello di Pasqua.

Distribuisci i salumi e i formaggi a cubetti sulla superficie del rettangolo, poi spolvera con il pecorino grattugiato ed infine arrotola il rettangolo su sé stesso, formando un rotolo, Sigilla bene il rotolo farcito in modo che il ripieno non fuoriesca durante la cottura, poi poggialo in uno stampo a ciambella del diametro di circa 24 centimetri rivestito di carta forno o imburrato, facendo aderire bene le estremità del rotolo in modo da formare un ciambellone.

Decora la superficie del casatiello salato con le uova sode esercitando una leggera pressione sule uova in modo che si immergano un po’ nell’impasto. Poi, fissa le uova sode sulla superficie del casatiello con l’impasto avanzato, formando delle striscioline e disponendole sopra le uova a forma di X. È arrivato il momento della seconda lievitazione: copri il casatiello napoletano con della pellicola trasparente o un canovaccio e lascialo riposare ad una temperatura di 26°/ 28° per circa 2 – 2 ore e mezzo, fino a quando non avrà raddoppiato il suo volume raggiungendo il bordo della teglia. Conclusa la lievitazione, inforna il casatiello di Pasqua e cuoci a 180°C per circa 45-60 minuti in base alla potenza del forno, o comunque fino a che la superficie del casatiello non sarà ben dorata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Così ritornerà la zona gialla, con coprifuoco alle 24 e ristoranti aperti a cena

  • Francesca presa a calci e pugni in faccia, poi soffocata e stuprata: "Una cosa mai vista"

  • Quando ci si potrà spostare tra regioni: c'è una data per maggio 2021

  • "Mi tradiva con Stefano, avevo paura che mi portasse via i figli: ho perso la testa"

  • Il lago in burrasca fa paura: le onde travolgono il cantiere della passeggiata

  • Taglia l'erba con la musica a tutto volume: rissa con coltello e decespugliatore

Torna su
BresciaToday è in caricamento