Coronavirus: giovane direttrice di banca trovata morta in casa dal fratello

Aveva febbre e forte tosse, poi la situazione è velocemente degenerata

Il Coronavirus si è portato via la 41enne Valeria Circo, direttrice della filiale della Bnl-Gruppo Paribas di via Cremona a Manerbio.

Febbre e forte tosse avevano costretto la giovane donna a restare a casa, in isolamento. La situazione sembrava sotto controllo, poi è velocemente degenerata: vedendo che non rispondeva più al telefono, mercoledì pomeriggio suo fratello è corso a vedere cosa fosse accaduto, trovandola esanime nella sua abitazione di Castelverde, comune cremonese dove da sempre abitava.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Valeria era molto conosciuta in paese: era figlia di Aurelio, morto anche lui giovane, e nipote di Salvatore Circo, ex assessore locale ai tempi del sindaco Paolo Della Noce. “Ciao dolcissima Valery ricorderemo sempre il tuo bellissimo sorriso”: questo uno dei messaggi apparsi su Facebook negli ultimi giorni, pubblicati dai tanti amici e conoscenti che hanno voluto salutarla per un'ultima volta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: "Una Regione ad alto rischio il 3 giugno non può riaprire"

  • Coronavirus: riaprono i bar, ragazzo subito collassa per il troppo alcol

  • Coronavirus: in Lombardia 293 nuovi contagi, a Brescia altre 8 croci

  • Coronavirus: assalto per la movida, Del Bono costretto a chiudere Piazzale Arnaldo

  • Dramma in paese, ragazzo muore a 29 anni: "Il Signore dia conforto ai tuoi genitori"

  • Terribile schianto frontale, auto distrutte e 3 feriti: uno è grave al Civile

Torna su
BresciaToday è in caricamento