Il mutare delle stagioni nella nuova edizione di “Un libro, per piacere!”

Nell’attesa di stagioni più serene, si torna a parlare di libri e a condividere il piacere della lettura

Stagioni è la parola chiave della XVII edizione della rassegna Un libro, per piacere! che inizierà il primo di settembre per continuare nel suo lungo percorso letterario fino a gennaio 2021. Con il tema Stagioni il Sistema Bibliotecario Sud Ovest Bresciano suggerisce una serie di riflessioni sullo scorrere del tempo: che sia il susseguirsi delle stagioni della natura o della nostra vita, delle stagioni storiche e sociali oppure di quelle artistiche, tutto scorre e spesso lascia segni profondi. La parola Stagioni risuona particolarmente significativa in questo difficile momento della nostra storia, invitandoci a guardare avanti, verso stagioni future, ma anche a cogliere i segnali delle trasformazioni che stiamo vivendo.

L'assessore Emanuele Arrighetti, vicepresidente del Sistema Bibliotecario: «Pur nelle difficoltà legate al momento storico che stiamo vivendo, anche quest'anno, per la diciassettesima volta, il Sistema Bibliotecario ha voluto dar vita alla rassegna. Voglio ringraziare enormemente i Comuni che si sono spesi per renderlo possibile, e anche i nostra tradizionali partner, come l'Associazione L'impronta e Fondazione Cogeme Onlus. Mi preme anche ringraziare i bibliotecari, che oltre a fare funzionare i presidi culturali di base – quali sono le biblioteche – si stanno dando da fare per l'organizzazione delle serate». 

Un ringraziamento ai biblioteca, ma anche agli amministratori, che hanno fortemente voluto che la rassegna venisse organizzata, e alla Rete Bibliotecaria Bresciana, arriva anche dal direttore del Sistema Bibliotecario, Fabio Bazzoli: «La risposta dei Comuni alla nostra sollecitazione per lo svolgimento di Un libro, per piacere! è stata forte, immediata ed unanime, sintomo che nonostante tutto c'è stata voglia, e anzi quasi necessità, di ripartire dopo il lock-down. Ci tengo a ringraziare fortemente anche la Rete Bibliotecaria Bresciana e gli altri Sistemi Bibliotecari, che hanno fornito un supporto fondamentale durante il lock-down e nelle settimane precedenti la riapertura, grazie alla stesura di linee guida e protocolli».

Le letture spettacolari e gli incontri con l’autore si articoleranno quindi attorno a questo tema, in tutte le sue declinazioni e sfumature e senza tralasciare l’ironia, proprio come nell’evento di apertura a Chiari (in piazza Zanardelli) in cui il cantautore bresciano Piergiorgio Cinelli e Barbara Mino proporranno un divertente parallelo astronomico-letterario tra i cicli della vita e quelli della natura, scandito da melodie pop e dalle irriverenti canzoni dialettali. Si proseguirà il 4 settembre a Lograto, nella splendida cornice dei giardini di Villa Morando, con l’originale “Jukebox letterario” di Alessandro Pazzi e Lorenzo Vergani, chiamato Le quattro stagioni: qui sarà il pubblico che, direttamente coinvolto, sceglierà i brani da ascoltare. Ad Ospitaletto, l’8 settembre, sarà di scena l’excursus letterario-balneare Conchiglie e falò di Nicola Bontempi, Nicola Bracchi e Jacopo Gadeschi, mentre la sera dell’11, al Parco Michelangelo di Torbole Casaglia, si potrà ascoltare Luciano Bertoli in Luna e la Farfalla, la storia vera e incredibile di Julia Hill, la ragazza che visse per otto stagioni su una sequoia. Si proseguirà poi per tutto il mese di settembre con una serie di eventi che, tempo permettendo, si dislocheranno in suggestivi cortili, parchi, giardini del nostro bel territorio.

Molto interessanti gli autori che saranno ospitati: la giornalista-scrittrice Ritanna Armeni (Roccafranca, 10 settembre, Cortile del Polo Civico), conosciuta al grande pubblico per la conduzione di Otto e mezzo su La 7, il poeta, filosofo e “alberologo” Tiziano Fratus (Castegnato, 17 settembre, Parco del Brolo), il celebre critico letterario e conduttore televisivo Piero Dorfles (Coccaglio, 23 settembre, cortile della biblioteca), il filosofo e Youtuber Matteo Saudino (Roncadelle, 22 ottobre) e lo scrittore Tiziano Scarpa (Castel Mella, 29 ottobre).

Si ripete per il secondo anno la collaborazione con Rinascimento Culturale e si rinnova l’ormai tradizionale legame tra Un libro, per piacere! e il Concorso Microeditoria di qualità – Rassegna della Microeditoria. In autunno saranno ospiti della rassegna gli autori vincitori della scorsa edizione del premio. A manifestare la bontà della collaborazione tra Sistema e Microeditoria è Paolo Festa, presidente dell'Associazione L'Impronta: «Il tema della rassegna di quest'anno si sposa bene con quello che sarà il tema della Microeditoria, il rapporto tra l'uomo e la natura. Importanti, interessanti, gli incontri con l'autore, e interessanti – seppur non di cartello – saranno anche gli incontri con gli autori dei testi vincitori del Premio Microeditoria di qualità 2019».

Prosegue anche la partnership tra il Sistema Sud Ovest Bresciano e Fondazione Cogeme Onlus, in particolare sulla scia del progetto comune avviato nel 2016 e chiamato Biblioteca chiama Terra, un insieme di iniziative a partire dalla Giornata della Terra (22 aprile) che sta mobilitando le biblioteche del Sud Ovest attorno ai temi della sostenibilità, del cambiamento climatico e dell’economia circolare. Le serate contrassegnate dal relativo logo sono un esempio di questa fondamentale azione di sensibilizzazione, come l’interessante evento promosso da Fondazione Cogeme Onlus che avrà come ospite il biologo marino Silvio Greco (giovedì 8 ottobre), docente, ricercatore e divulgatore scientifico, impegnato da decenni nel contrasto all’inquinamento delle acque e alla presenza nei mari della plastica. «La collaborazione tra Fondazione Cogeme e il Sistema, e quindi tra la Fondazione e le amministrazioni, le associazioni, le biblioteche, funziona perché noi promuoviamo la cultura e i soggetti sul territorio promuovono i temi ambientali che ci stanno a cuore – afferma Daniela Mena, consigliera della Fondazione. – Sono tante le serate contrassegnate dal logo “Biblioteca chiama Terra”, vogliamo evidenziare l'importanza del tema degli alberi, un tema caro alla Fondazione che da tempo è impegnata assieme alle scuole nella stesura di un catalogo delle essenze arboree».

A chiudere la presentazione della diciassettesima edizione della rassegna, con un focus sugli appuntamenti di spicco, è Barbara Mino, da anni curatrice artistica della stessa. Dopo aver ricevuto i complimenti del direttore del Sistema, Fabio Bazzoli («Barbara è una delle poche lettrici che mette la voce a servizio del libro, e non usa la voce in maniera fine a se stessa»): «Mi fa molto piacere il fatto di essere riusciti a mettere insieme un cartellone così importante, e devo ringraziare quanti lo hanno reso possibile. Il filo conduttore di questa edizione è la parola Stagioni: non solo le stagioni della natura, che si susseguono una dopo l’altra, ma anche quelle esistenziali che svolgono il filo delle nostre vite, o quelle storiche e sociali che segnano i tempi dell’umanità, o ancora le stagioni letterarie e artistiche, che lasciano impronte profonde nel pensiero e nell’immaginario».

Le necessità legate alla prevenzione del contagio naturalmente incidono anche sull’organizzazione di questa XVII edizione che, a differenzia delle precedenti, vedrà una programmazione suddivisa in tre parti: settembre, ottobre–novembre, dicembre–gennaio. 

Tutte le serate sono ad ingresso gratuito, ma è obbligatoria la prenotazione, via mail o telefono. Ciò che resta intatto è il desiderio di trasmettere un’idea di lettura come momento di piacere e di emozione, oltre che di crescita personale. Come sempre la rassegna volge il suo sguardo alle storie – da leggere, da ascoltare, da raccontare – perché rappresentino un piacere e un nutrimento, per la mente e per il cuore.

Il calendario con gli eventi della prima parte della rassegna:

MARTEDÌ 1 SETTEMBRE, CHIARI
CAMBIO DI STAGIONE. Divagazioni tra musica, letteratura e meteorologia

VENERDÌ 4 SETTEMBRE, LOGRATO
LE QUATTRO STAGIONI. Jukebox letterario

MARTEDÌ 8 SETTEMBRE, OSPITALETTO
CONCHIGLIE E FALO'. Le nostre estati

GIOVEDÌ 10 SETTEMBRE, ROCCAFRANCA
Incontro con RITANNA ARMENI

VENERDÌ 11 SETTEMBRE, TORBOLE CASAGLIA
LUNA E LA FARFALLA. Otto stagioni su una sequoia

GIOVEDÌ 17 SETTEMBRE, CASTEGNATO
Incontro con Tiziano Fratus

VENERDÌ 18 SETTEMBRE, TRENZANO
DOVE SI VISSE INSIEME SENZA SAPERLO. Le stagioni dell'animo

MARTEDÌ 22 SETTEMBRE, CASTREZZATO
CHICK-LIT. Le stagioni dell'amore

MERCOLEDÌ 23 SETTEMBRE, COCCAGLIO
Incontro con PIERO DORFLES

GIOVEDÌ 24 SETTEMBRE, CASTELCOVATI
L'IMPORTANTE È PERDERE. La storia di Dorando Pietri

MARTEDÌ 29 SETTEMBRE, URAGO D'OGLIO
ALBERI. La loro presenza discreta

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: primo bambino positivo in una scuola bresciana, classe in isolamento

  • Masturbava ragazzini al parco, in cambio gli comprava scarpe e spinelli

  • Incidente in A4 tra Desenzano e Brescia: chilometri di code

  • Precipita per oltre 8 metri: muore sotto gli occhi dei nipotini di 6 e 8 anni

  • Un uomo e un ragazzo fanno sesso sul ciglio della strada: multa da 20.000 euro

  • Apre nuovo supermercato: maxi-store da 3.800 mq aperto tutti i giorni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento