rotate-mobile
Attualità

Un tasso gigante avvistato in Maddalena: è fatto tutto con i rami

Altre opere saranno collocate lungo la «Via delle sorelle»

Un bellissimo tasso gigante da alcuni giorni ha preso dimora sulla Maddalena. Non si tratta però dell'animale notturno goloso di insetti e lombrichi, bensì di un'installazione di land art ad opera di Rodolfo Liprandi. L'artista, originario di trieste ma residente in Polonia, ha accolto favorevolmente l'invito dell'Associazione artisti bresciani per realizzare la prima tappa del progetto di arte ambientale “Maddalena il bosco dell’arte”. 

Grazie alla direzione artistica di Massimiliano Rosa, e con il sostegno di alcuni mecenati (Fondazione Asm, Feralpi Group, Cauto rete di cooperative, Cooperativa Centoraggi), AAB ha invitato a Brescia Rodolfo Liprandi che ha realizzato l’imponente opera usando esclusivamente legna del bosco locale.

Nella giornata di ieri si è celebrata la cerimonia di inaugurazione nella ex cappella della “Margherita”, con  il presidente di AAB Massimo Tedeschi e il direttore del Parco delle colline Graziano Lazzaroni che hanno sottoscritto il “Patto di collaborazione” in cui si inserisce il progetto. “Maddalena il bosco dell’arte – ha spiegato il direttore dell’AAB Dino Santina – è stato reso possibile da un bando di Fondazione Asm, intitolato ‘Usato sicuro’, cui Aab ha partecipato con successo. Ci siamo ispirati all’esperienza di ‘Ledro land art’ e abbiamo chiesto al direttore di quella esperienza, Massimiliano Rosa, di guidarci in questa avventura”.

Sono stati scelti quattro artisti che utilizzano, con linguaggi contemporanei immediatamente comprensibili al grande pubblico, materiali della tradizione locale, in un’ottica di sostenibilità: legno, ferro, pietra. “Dopo l’opera di Liprandi, sempre nel 2023 – ha spiegato Dino Santina - saranno installate opere di Giovanni Bailoni (di Riva del Garda), Corrado e Massimiliano Rosa (di Ledro), e del bresciano Lino Sanzeni”.

“È la prima volta – ha sottolineato il presidente di AAB Massimo Tedeschi – che la nostra associazione installa opere destinate a segnare, per un periodo più o meno lungo, il territorio bresciano. La scelta della Maddalena è stata adottata convintamente dal nostro direttivo, nella convinzione che questa area sia destinata a essere scoperta e vissuta sempre più dai bresciani, e che l’arte ambientale sia un potente fattore di attrazione”.

Il sindaco facente funzioni Laura Castelletti ha sottolineato alcuni aspetti del progetto: “Si inserisce nell’anno di Bergamo e Brescia capitale della cultura e ne interpreta appieno lo spirito: ha un orizzonte pluriennale, mira ad arricchire il patrimonio della nostra città. Inoltre si colloca lungo il ‘Cammino delle due sorelle’, un percorso di trekking di 140 km da Brescia a Bergamo, e dialogo con l’esperienza di ‘Arte Valle’ a Mompiano. Infine – ha aggiunto Laura Castelletti – la collocazione nei pressi dell’ex cascina Margherita è particolarmente felice: questo è un luogo molto amato dai bresciani e la sua recente riapertura, grazie a un privato lungimirante, offre un’opportunità in più a chi vorrà riscoprire la Maddalena”.

All’interno della ex cascina Margherita, infatti, sta per aprire un bar-ristoro che gode di una bellissima vista sulla città. Massimiliano Rosa, direttore artistico di ‘Ledro land art’ e di ‘Maddalena il bosco dell’arte’, ha ricordato la positiva esperienza trentina: “A Ledro il parco di land art è attivo da dodici anni e ogni anno si è arricchito di 3 o 4 opere, diventando attrazione extraprovinciale e generando opportunità di lavoro per una Cooperativa di giovani. A Brescia ho trovato un gruppo di persone estremamente affiatato e con una visione chiara, che assegna una sicura prospettiva al progetto”.

È intervenuto anche l’ing. Giovanni Pasini, consigliere delegato di Feralpi Group, che ha ricordato l’impegno del gruppo siderurgico di Lonato in tema di sostenibilità. “Un progetto come quello di ‘Maddalena il bosco dell’arte’ rientra nella filosofia delle nostre scelte aziendali e per questo l’abbiamo sostenuto con convinzione”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un tasso gigante avvistato in Maddalena: è fatto tutto con i rami

BresciaToday è in caricamento