Il coraggio di papà: "La mamma è volata in cielo, uccisa da una persona cattiva"

Le parole di papà Stefano alla sua bambina, la piccola Martina di appena 7 anni: a pochi giorni dall'omicidio della madre, la 42enne Stefania Crotti

Stefania Crotti al mare con la figlioletta (fonte Facebook)

Papà Stefano ha trovato la forza: il coraggio di dire alla sua bambina, alla piccola Martina (di appena 7 anni) che la sua mamma purtroppo non c'è più. In questi giorni concitati, insieme agli zii e ai nonni, le aveva raccontato che la madre Stefania Crotti si era allontanata per lavoro. Fino a poche ore fa, quando è arrivato il momento: “La mamma è volata in cielo, se n'è andata per colpa di una persona cattiva”.

Questo quanto avrebbe detto Stefano Del Bello alla figlia, il marito della donna uccisa e data alle fiamme, forse quando era ancora viva, ritrovata nelle campagne tra Erbusco e Adro a poche ore dalla denuncia di scomparsa. L'unica indagata, e che tra l'altro ha già confessato, è la 43enne Chiara Alessandri: il Gip ha convalidato il fermo, giudicandola una persona “pericolosa”.

La donna ha confessato l'omicidio, ma ha negato di aver dato fuoco al cadavere. Si attendono ora i risultati definitivi dell'autopsia sul corpo di Crotti, per verificare con precisione come è stata uccisa: le indiscrezioni hanno confermato la presenza di quattro lesioni alla testa, compatibili con un martello o un altro oggetto contudente.

Le parole di Stefano Del Bello

Nella sua prima intervista Del Bello si era dichiarato incredulo: “Non mi capacito come Stefania possa aver creduto alla storia del bigliettino d'amore e della rosa rossa. Io non sono il tipo che fa queste cose, non sono così romantico, non le avevo nemmeno mai fatto il regalo a San Valentino”. Comunque Stefania a quella storia ci crede: sale sul furgone dell'imprenditore Angelo Pezzotti, anche lui ignaro fino all'ultimo di quello che sta per succedere.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La lascia ancora bendata davanti alla casa di Alessandri: qui la 43enne (anche lei madre, e di tre figli ancora piccoli) la porterà in garage. Quello che succederà dopo purtroppo è storia nota: Stefania Crotta viene uccisa, il suo corpo trasportato per decine di chilometri fino a Erbusco. Anche sul tema del perdono Del Bello è stato categorico: “Mi dispiace per i suoi bambini. Ma non potrò mai perdonare Chiara Alessandri”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Brescia: terremoto di magnitudo 2.7, epicentro a Caino

  • "Oltre 2300 in terapia intensiva, governo pronto al nuovo lockdown in Italia"

  • Tentato suicidio a scuola: ragazzina si butta dal balcone

  • Coprifuoco in tutta la Lombardia, ok del governo: dalle 23 stop attività e spostamenti

  • Dpcm 18 ottobre: le nuove misure della stretta in arrivo oggi

  • Autocertificazione covid Lombardia: modulo da scaricare Ottobre 2020

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento