Il coraggio di papà: "La mamma è volata in cielo, uccisa da una persona cattiva"

Le parole di papà Stefano alla sua bambina, la piccola Martina di appena 7 anni: a pochi giorni dall'omicidio della madre, la 42enne Stefania Crotti

Stefania Crotti al mare con la figlioletta (fonte Facebook)

Papà Stefano ha trovato la forza: il coraggio di dire alla sua bambina, alla piccola Martina (di appena 7 anni) che la sua mamma purtroppo non c'è più. In questi giorni concitati, insieme agli zii e ai nonni, le aveva raccontato che la madre Stefania Crotti si era allontanata per lavoro. Fino a poche ore fa, quando è arrivato il momento: “La mamma è volata in cielo, se n'è andata per colpa di una persona cattiva”.

Questo quanto avrebbe detto Stefano Del Bello alla figlia, il marito della donna uccisa e data alle fiamme, forse quando era ancora viva, ritrovata nelle campagne tra Erbusco e Adro a poche ore dalla denuncia di scomparsa. L'unica indagata, e che tra l'altro ha già confessato, è la 43enne Chiara Alessandri: il Gip ha convalidato il fermo, giudicandola una persona “pericolosa”.

La donna ha confessato l'omicidio, ma ha negato di aver dato fuoco al cadavere. Si attendono ora i risultati definitivi dell'autopsia sul corpo di Crotti, per verificare con precisione come è stata uccisa: le indiscrezioni hanno confermato la presenza di quattro lesioni alla testa, compatibili con un martello o un altro oggetto contudente.

Le parole di Stefano Del Bello

Nella sua prima intervista Del Bello si era dichiarato incredulo: “Non mi capacito come Stefania possa aver creduto alla storia del bigliettino d'amore e della rosa rossa. Io non sono il tipo che fa queste cose, non sono così romantico, non le avevo nemmeno mai fatto il regalo a San Valentino”. Comunque Stefania a quella storia ci crede: sale sul furgone dell'imprenditore Angelo Pezzotti, anche lui ignaro fino all'ultimo di quello che sta per succedere.

La lascia ancora bendata davanti alla casa di Alessandri: qui la 43enne (anche lei madre, e di tre figli ancora piccoli) la porterà in garage. Quello che succederà dopo purtroppo è storia nota: Stefania Crotta viene uccisa, il suo corpo trasportato per decine di chilometri fino a Erbusco. Anche sul tema del perdono Del Bello è stato categorico: “Mi dispiace per i suoi bambini. Ma non potrò mai perdonare Chiara Alessandri”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Investita nel parcheggio del centro commerciale: donna muore sul colpo

  • Notte di paura: si trova un orso davanti e lo travolge con l'auto

  • Cane rinchiuso per mesi al buio: era costretto a vivere tra feci e urine

Torna su
BresciaToday è in caricamento