Attualità Sirmione

Stop alle passeggiate in bikini e a torso nudo: scattano le multe anti-cafoni

Succede a Sirmione: chi non rispetta i divieti rischia sanzioni fino a 500 euro

In costume da bagno, o a torso nudo, ma solo sulla spiaggia. Per coloro che trasgrediranno sono previste sanzioni, anche piuttosto salate. A Sirmione scatta da questo weekend il giro di vite nei confronti di turisti e cittadini 'cafoni'.

Una decisione, presa all'amministrazione comunale, per tutelare il decoro della cittadina del Garda, nei mesi estivi meta di migliaia di turisti, alcuni dei quali poco inclini a infilarsi i vestiti per una passeggiata tra i vicoli del borgo. 

Il regolamento esisteva da tempo, ma fino ad oggi non era previste sanzioni. Le numerose segnalazioni di comportamenti poco decorosi arrivate in comune hanno spinto l'amministrazione a inasprire i controlli e le conseguenze per chi non rispetta le norme. 

Le multe variano in base al tipo di violazione: partono da un minimo di 25 euro fino ad arrivare a 500 euro. Rischia la sanzione anche chi organizza pic-nic o si concede un pisolino sull'erba dei giardini pubblici. Non solo: verranno puniti anche coloro che saranno pescati a gettare rifiuti non negli appositi bidoni e quelli che usano le fontane pubbliche per rinfrescarsi nelle giornate più calde. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stop alle passeggiate in bikini e a torso nudo: scattano le multe anti-cafoni

BresciaToday è in caricamento