Fantasmi di donne, pianoforti che suonano da soli: i ghostbusters sono dei giovani bresciani

E' nato anche nel Bresciano un gruppo di giovani ghost hunters: quattro ragazzi a caccia di fantasmi e presenze paranormali

Si chiamano Sipt, acronimo di “Search Investigation Paranormal Team”: è il nuovo gruppo bresciano di “Ghost Hunters”, gli acchiappafantasmi a caccia di misteri e soprattutto di presenze paranormali. Sono quattro ragazzi, appunto tutti bresciani: insieme compongono il nuovo team (operativo da qualche mese) per la ricerca di entità e fenomeni paranormali.

Hanno già cominciato a darsi da fare, in attesa del primo obiettivo “autoctono” che dovrebbe essere la Rocca di Lonato. Armi e bagagli nelle ultime settimane: l'ultima trasferta a Cortenova di Lecco, nella celebre Villa De Vecchi nota anche come Casa Rossa. Si tratta di una villa abbandonata costruita nel XIX secolo, che al suo interno nasconderebbe segreti mai svelati.

Le leggende di Villa Lecchi

La leggenda vuole nelle durante le notti del solstizio d'estate (o quello d'inverno) si possa sentire un lamento femminile provenire dall'interno: una voce sommessa che apparterrebbe all'amante dello storico proprietario, che sarebbe stata uccisa proprio all'interno della casa. Non solo: negli anni è stata tramandata anche la leggenda del pianoforte, secondo cui di notte sarebbe possibile sentire il suono di un pianoforte proveniente dalla sala, dove effettivamente lo strumento c'è, anche se completamente distrutto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il team bresciano

Non solo Villa Lecchi: il team di ghost hunters bresciani è stato anche a Vercelli, nella residenza estiva di Camillo Benso di Cavour, e pure in alcuni ex manicomi ormai dismessi. Il gruppo si compone di Manuel Simonetto di Lonato, il coordinatore del Sipt, da Andrea Baratti di Montichiari, l'unica donna, Fabio Sechi di Brescia, Severo Zazzetta ancora di Montichiari. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Niente norme anti-Covid, cuoco e pizzaiolo senza protezioni: chiuso ristorante

  • Si accascia sul divano e muore davanti al marito e ai figli: aveva solo 46 anni

  • Follia al bar: padre e figlio scatenano una rissa, devastano il locale e aggrediscono la barista

  • Sputi, insulti, sassi contro auto e ciclisti: ora il paese ha paura della baby gang

  • Si tuffa e non riemerge, salvato dalla fidanzata: la sua vita è appesa a un filo

  • Stroncato da una malattia a soli 54 anni, morto noto bassista bresciano

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento