Sciopero autostrade 4 e 5 agosto 2019: gli orari e i motivi del blocco

Le sigle sindacali Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Sla Cisal e Ugl Trasporti hanno indetto la protesta tra domenica 4 e lunedì 5 agosto: gli orari e le motivazioni

Sciopero nelle autostrade il 4 e 5 agosto 2019: ad annunciare la notizia della protesta sono state le sigle sindacali di categoria Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Sla Cisal e Ugl Trasporti che, attraverso una nota unitaria, hanno indetto un 'braccia incrociate' proprio in vista del primo weekend di agosto.

Sciopero autostrade 4-5 agosto 2019: i motivo della protesta

Come è possibile leggere nella nota unitaria dei sindacati, lo sciopero arriva "al seguito dello stato di agitazione, proclamato per la fase critica che sta caratterizzando la trattativa, che riprenderà martedì 30, per il rinnovo del contratto nazionale di settore".

Sciopero autostrade 4-5 agosto 2019: gli orari

Come riportano le sigle sindacali, ecco quali saranno le ore in cui avverrà lo sciopero: "Dalle 10 alle 14, dalle 18 alle 22 di domenica 4 e dalle 22 di domenica 4 alle 2 di lunedì 5 si fermeranno gli addetti all'esazione ai caselli e il personale turnista non sottoposto alla regolamentazione dello sciopero. Stop al personale impiegato con turni sfalsati e spezzati nelle ultime 4 ore della prestazione mentre il personale tecnico e amministrativo si fermerà le prime 4 ore del proprio turno di lunedì 5 agosto. Dallo sciopero resta escluso tutto il personale sottoposto alla legge sullo sciopero ed alla regolamentazione provvisoria del settore".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Investita nel parcheggio del centro commerciale: donna muore sul colpo

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Il dramma di mamma Mara, uccisa a bastonate: aveva una bimba di 5 anni

  • Mara è stata uccisa di notte tra i campi, come il padre nel '93

  • Notte di paura: si trova un orso davanti e lo travolge con l'auto

  • Cane rinchiuso per mesi al buio: era costretto a vivere tra feci e urine

Torna su
BresciaToday è in caricamento