Custodì il sangue di Cristo: il Santo Graal si trova sul Lago di Garda?

Il Graal con il sangue di Cristo potrebbe trovarsi nel centro storico di Desenzano. A sostenerlo, da tempo, è il ricercatore Armando Bellelli

Nelle pubblicazioni più recenti sul mitico e misterioso calice di Cristo viene citato spesso anche Desenzano. Tra le tante, tantissime, ipotesi avanzate nei secoli sembra prendere sempre più piede quella formulata, ormai più di 5 anni fa, dal ricercatore desenzanese Armando Bellelli.

Il calice nel quale Giuseppe d’Arimatea, un discepolo di Cristo, avrebbe raccolto le sue ultime gocce di sangue dopo la crocifissione potrebbe trovarsi proprio nel centro storico di Desenzano: all’angolo tra Via Annunciata e vicolo Pietro Signori, nei sotterranei di un pub della movida o magari in piazza Duomo, sotto la bottega di corniciaio.

Intorno al Santo Graal, e alla sua ricerca sono nate affascinanti leggende, cicli cavallereschi, in età diverse e con diverse radici che spesso hanno mescolato elementi della tradizione cattolica ad antiche saghe pagane e celtiche e in tempi moderni pure il film di Steven Spielberg da milioni di incassi al botteghino (Indiana Jones e l'ultima crociata). 

Alla base della toria di Bellelli, già noto per le battaglie storico-ambientaliste e per le teorie formulate su 'Bernie' , il leggendario mostro del lago, ci sono pure dei riscontri storici. Custodi secolari del Graal potrebbero essere stati i Catari, eretici che nel Medioevo vennero perseguitati e sterminati: nel loro girovagar europeo trovarono rifugio anche sul lago di Garda e, appunto, a Desenzano.

Al tempo si diceva che i Catari fossero in possesso di una reliquia potentissima, in grado di minare il potere della Chiesa, e proprio per questo furono perseguitati. Nessun dettaglio sul tipo di reliquia e tante le ipotesi avanzate nei secoli: forse si trattava di una Vangelo apocrifo, oppure proprio del leggendario calice contenente il sangue di Cristo.  Proprio nei due angoli indicati dal Bellelli, all’Annunciata e in Duomo, erano situate le due chiese ispirate al Catarismo: ecco perchè la millenaria e affascinante ricerca del Santo Graal potrebbe concludersi nelle viscere della cittadina gardesana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pranzo in trattoria, 280 euro di multa a 26 operai: "Come possono mangiare al gelo?!"

  • Zone gialle, arancioni e rosse, cosa succede il 6 dicembre: c'è attesa per la Lombardia

  • Il dramma di Matteo, papà di due bambini: ucciso dalla malattia a 38 anni

  • Ragazza di 13 anni scomparsa con l'amica, madre disperata: "Torna a casa amore mio"

  • Il governo approva il decreto per il Natale: i divieti e le regole sugli spostamenti

  • Tragico incidente: Valeria Artini, promessa del volley, muore a 16 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento