"Niente funerali per le coppie che convivono": bufera sul prete della Bassa

Piazze reali e virtuali scatenate per la frase di don Luigi Pellegrini di Rudiano: “Niente funerali per le coppie che convivono”. E in paese scoppia il caos

Foto di repertorio

L'ultima (delle tante) arriva dalla Bassa Bresciana: niente funerale cattolico per le coppie che convivono. Parola di don Luigi Pellegrini, il parroco di Rudiano: una circostanza che ha scatenato la furia dei fedeli, sui social e non solo. Lui dice di essersi già chiarito con i suoi devoti, e di averlo detto (anzi, scritto) solo per provocare.

“E' stata una provocazione – dice don Luigi a Bresciaoggi – ma anche un errore. Però è indubbio che voleva essere uno stimolo alla riflessione per i troppi adulti che hanno dimenticato cosa significa essere cattolici. In molti non digiunano più prima della comunione, altre famiglie si avvicinano all'eucarestia solo in occasione dei funerali, per non parlare dei ragazzi che abbandonano la parrocchia per tutta l'estate”.

Insomma, a scanso di equivoci: promettere alle coppie che non convivono di non celebrare i loro funerali, trattandoli alla stregua di eretici medievali, è stata solo una simpatica e innocua provocazione. Ma che ne pensano le coppie che convivono? Alcuni di loro (testuale su Facebook e non solo) difficilmente torneranno mai più in chiesa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Missione compiuta, don Luigi? Forse no. Ma la frase incriminata? E' stata pubblicata sul bollettino parrocchiale, a margine del programma settimanale di messe e celebrazioni. Il prete ha citato espressamente le coppie conviventi, e con questi toni: “Ricordo a queste persone che non possono ricevere la comunione, perché vivendo in stato di peccato non è possibile accostarsi al sacramento della riconciliazione e per lo stesso motivo non sono concessi i funerali”. Amen.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si sente male nel suo locale, ristoratore bresciano muore mentre sta lavorando

  • Travolta in allenamento, è morta Roberta Agosti: era la compagna di Marco Velo

  • Coronavirus, in Lombardia via libera a calcetto e discoteche

  • Esce a buttare lo sporco e non torna: scomparsa giovane mamma bresciana

  • Intrappolato nel sottopasso, ragazzo di 30 anni rischia di annegare in auto

  • Coronavirus in provincia di Brescia: i contagi Comune per Comune

Torna su
BresciaToday è in caricamento