Alcolici vietati per la partita, multato di 1000 euro per un caffè corretto grappa

Le disavventure di Mario Giordano, titolare del ristorante Agerolese di Via Verginella: anche sabato niente clienti in concomitanza con la partita

“Il ristorante ostaggio del Rigamonti”: così scrive il Giornale di Brescia in riferimento alle disavventure di Mario Giordano, il titolare del ristorante pizzeria Agerolese, in Via Giuseppe Verginella a Mompiano, praticamente di fronte allo stadio. La polemica riguarda le misure di sicurezza operative da due ore prima a due ore dopo lo svolgersi della partita.

Una situazione che ha portato il ristorante a svuotarsi, inevitabilmente, di clienti. E venerdì sera si gioca un'altra partita, quella tra Brescia e Venezia. “Un danno economico non indifferente – dice Mario Giordano – a quelli che prenotavano ho dovuto dire che c'era la partita. Così non si può andare avanti”.

Mille euro di multa

Situazione difficile, appunto non senza polemiche. “Vedo sempre gente con birre e alcolici, da dove vengono – dice ancora Giordano – Noi non possiamo venderli, è vietato. Una volta ha preso una multa di oltre 1000 euro per un caffè corretto grappa”.

A poca distanza non sono mancati nemmeno gli episodi di violenza. Un gruppo di ultras bresciani in Via Triumplina ha assalito un'auto che trasportava alcuni tifosi del Foggia, arrivati da Sesto San Giovanni: il bilancio, per ora, è di cinque denunciati e altri due arrestati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Donna trovata morta in campagna: tragedia avvolta nel mistero

  • In arrivo intensa ondata di maltempo, porterà pioggia e abbondanti nevicate

  • Orzinuovi piange la scomparsa del ristoratore Tonino Casalini

  • Sposato, padre di 3 figli: prende a schiaffi e pugni la moglie in strada

  • Crolla un albergo sul lungolago, attimi di terrore dopo il temporale

  • Due sorelle, lo stesso tragico destino: uccise dal cancro a distanza di 20 giorni

Torna su
BresciaToday è in caricamento