rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Attualità Centro

Psicofarmaci: un tavolo sugli effetti collaterali

I volontari del Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani hanno predisposto un tavolo informativo sugli psicofarmaci

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BresciaToday

Gli psicofarmaci, oltre a produrre effetti indesiderati, risolvono qualche problema ? Il CCDU, Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani, sabato mattina ha posizionato un tavolo informativo in Corso Palestro a Brescia per informare i passanti sugli effetti collaterali, e quindi indesiderati, generati dalla loro assunzione. Ancora una volta il tema, molto trascurato, ha evidenziato un diffuso interesse nella cittadinanza. Si sono mostrate desiderose di un approfondimento più di un centinaio di passanti che si sono avvicinate per chiedere informazioni. Alcuni di loro, semplicemente leggendo alcuni cartelloni appesi al gazebo, raggiungendolo hanno chiesto di poter prelevare alcune copie dei libretti disposti sul tavolo.

I volontari si sono resi conto, ancora una volta, della esagerata diffusione dell'uso di psicofarmaci. Ogni persona che si è soffermata ha mostrato di avere un parente o un amico, che ne fa uso. Gli opuscoli informativi disponibili si intitolavano "Gli psicofarmaci" e "Psicostimolanti" e hanno suscitato un chiaro interesse nella cittadinanza. Un signore distinto ha richiamato l'attenzione della moglie sui cartelloni appesi e lei, dopo aver chiuso la conversazione con una conoscente, si è avvicinata per approfondire. Raggiunti da un volontario, il marito ha informato che la moglie da 20 anni faceva uso di queste sostanze e che lui stava cercando un modo di per staccarla da questa "soluzione" da lui ritenuta fallimentare e peggiorativa. La coppia ha ricevuto indicazioni su un medico psichiatra che li può aiutare preferendo altri metodi rispetto a quelli psicofarmacologici. Una suora si è avvicinata ed ha voluto informarsi con i volontari del CCDU sottolineando il fatto gli anziani da lei assistiti assumevano regolarmente questi "farmaci" mostrando il suo personale disaccordo su questa metodologia. Anche una farmacista della provincia ha condiviso pienamente l'iniziativa, chiedendo anche di replicarla presso il suo comune. Lei stessa non ritiene gli psicofarmaci un aiuto concreto e ha raccontato di come suo figlio fosse stato diagnosticato come iperattivo e come lei abbia risolto il caso iscrivendolo a varie attività sportive dove oggi eccelle, risolvendo la "malattia" presunta senza ricorrere ad alcuna sostanza. Due signore, attive professionalmente nel campo psichiatrico, hanno avvicinato il responsabile della iniziativa, mostrando perplessità sui messaggi esposti. Dopo un piccolo confronto hanno convenuto della necessità di informare la cittadinanza, nella libertà e nel rispetto delle posizioni di ognuno.

L'iniziativa verrà ripetuta in Gennaio continuando a mettere a disposizione i materiali informativi gratuitamente. La campagna internazionale Il Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani (CCDU) Onlus, è un'organizzazione di volontariato non a scopo di lucro, finalizzata a investigare e denunciare le violazioni psichiatriche dei diritti umani. Il CCDU è stato fondato in Italia nel 1979 ed è diventato una Onlus nel 2004. Il Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani (CCDU) Onlus è una organizzazione indipendente ed è collegato ideologicamente al CCHR (Citizen Commission on Human Rights), che ha sede a Los Angeles. Il CCHR International è stato fondato nel 1969 dalla Chiesa di Scientology e dal Professor Thomas Szasz, professore emerito di psichiatria all'Università di Syracuse, Stato di New York e autore di fama internazionale. A quel tempo le vittime della psichiatria erano una minoranza dimenticata, segregate in condizioni terribili nei manicomi sparsi nel mondo. In seguito a ciò, il CCHR elaborò una dichiarazione dei Diritti Umani sulla Salute Mentale che è diventata la linea guida per le riforme nel campo della salute mentale. Dal sito della campagna: "ccdu.it" è possibile richiedere un kit informativo gratuito.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Psicofarmaci: un tavolo sugli effetti collaterali

BresciaToday è in caricamento