La mappa della prostituzione: 200 ragazze vendono in strada il proprio corpo

La mappa della prostituzione a Brescia: su strada il 90% in Via Milano e Via Vallecamonica. In un anno e mezzo elevate 125 sanzioni ai clienti, da 500 euro l'una

La mappa della prostituzione cittadina: il 90% delle ragazze e dei transessuali che si prostituisce per strada lo fa in Via Milano e Via Vallecamonica, e viuzze laterali o strade limitrofe fino a Via Industriale e Via Roncadelle. Calano invece i numeri di Via della Bornata a Viale Piave: a quanto pare molti di quei “movimenti” si sono spostati in alberghi e appartamenti.

Sono questi i dati più aggiornati sul fenomeno della prostituzione a Brescia, rilevati dalla Polizia Locale in circa un anno e mezzo di lavoro e pubblicati dal Giornale di Brescia. I numeri: in 20 mesi sono state identificate 200 persone sulla strada, praticamente una ogni tre giorni. La stragrande maggioranza sono ragazze e giovani donne, ma ci sono anche i trans. Dal punto di vista della nazionalità le più numerose arrivano dalla Romania e dalla Nigeria.

Ma se nel primo caso le ragazze sono comunitarie, e senza problemi di permessi, nel secondo invece capita spesso che non siano in regola, addirittura clandestine. E spesso sfruttate da un vero e proprio racket: la Polizia Locale fa sapere di indagini già in corso. Nell'ultimo anno e mezzo comunque sono già stati denunciati quattro presunti “aguzzini”, indagati per sfruttamento della prostituzione.

La mappa del fenomeno

Come detto, il 90% della prostituzione su strada è concentrato tra Via Milano e Via Vallecamonica. Le altre strade: Via dell'Argine, Via Industriale, Via Roncadelle e Via Sorbana. Sono in netto cale le presenze nelle zone storiche di Viale Piave e Via della Bornata. Molte ragazze vivono nell'hinterland, e vengono accompagnate sul luogo di lavoro. Gli orari: solitamente dalle 21.30 alle 3, con punte di massima presenza tra le 23.30 e l'1.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'attività di Polizia

Nell'ultimo anno e mezzo sono state allontanate dalla città otto donne, con foglio di via obbligatorio firmato dal Questore. Quattro i transessuali (tutti brasiliani) che sono stati rimpatriati. Sono cinque le persone che sono state invece denunciate a vario titolo per risse, furti o resistenza a pubblico ufficiale. E non mancano le multe ai clienti: 91 nel 2017 e 34 nell'anno in corso. E si parla di sanzioni da 500 euro alla volta: in tutto fanno 62.500 euro. Sono più di 700 infine i “servizi specifici” della Polizia Locale nell'ambito di un controllo generale del fenomeno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si sente male nel suo locale, ristoratore bresciano muore mentre sta lavorando

  • Travolta in allenamento, è morta Roberta Agosti: era la compagna di Marco Velo

  • Coronavirus, in Lombardia via libera a calcetto e discoteche

  • Esce a buttare lo sporco e non torna: scomparsa giovane mamma bresciana

  • Intrappolato nel sottopasso, ragazzo di 30 anni rischia di annegare in auto

  • Coronavirus, nuovo allarme: focolai nel Mantovano, 27 positivi a Brescia

Torna su
BresciaToday è in caricamento