menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vaccini anti-Covid, è ancora caos: non arrivano le prenotazioni e gli hub sono deserti

CRONACA

E' ancora caos in Lombardia per le vaccinazioni anti-Covid, tanto che perfino la vicepresidente Letizia Moratti è sbottata definendo “inadeguata” Aria Spa, l'azienda (controllata al 100% dal Pirellone) che si sta occupando della gestione delle prenotazioni per la campagna vaccinale. Dopo i tanti problemi anche in provincia di Brescia, gli ultimi disguidi si sono registrati negli hub di Como, Cremona, Lecco e Monza. 

Solo 100 persone invece di 600

A Cremona, in particolare, si sono presentate solo 100 persone a fronte delle 600 attese per la somministrazione del vaccino. Quindi hub deserto nonostante sia stato attrezzato per accogliere fino a 1.200 persone in contemporanea. Di fatto non sono mai state inviate le conferme della prenotazione alle persone che erano in attesa. E così sono stati gli stessi operatori a telefonare per convocare i prenotati.

Lo sfogo di Letizia Moratti

Problemi simili anche a Como, Lecco e Monza. Il disguido avrebbe creato un “vuoto” di centinaia di appuntamenti mancati (in questo caso per il personale scolastico). Quindi gli operatori aspettavano la gente che non è mai arrivata, perché mai avvisata dal sistema. All'Asst Lariana (Como) erano pronte 700 dosi ma si sono presentati in 16.

In serata è arrivato il tweet della vicepresidente Moratti. “L'inadeguatezza di AriaLombardia – scrive – incapace di gestire le prenotazioni in modo decente rallenta lo sforzo comune per vaccinare. E' inaccettabile. Ma grazie agli operatori che si prodigano vaccinando comunque 30mila persone al giorno, e grazie ai cittadini lombardi per la pazienza”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus: il Comune bresciano che ha contagi da zona rossa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento