Salva due donne in pochi minuti: premiato Graziano Piccinelli, carabiniere eroe

Premiato a Pozzolengo il giovane carabiniere Graziano Piccinelli, protagonista di un doppio salvataggio il 5 giugno scorso a Marone

La consegna del premio a Piccinelli

Un premio speciale per un eroe ancora più speciale: al Chervò Golf Club di Pozzolengo il Cigar Club Colli Morenici ha consegnato una targa, oltre alla tessera di socio onorario (a vita), al giovane carabiniere Graziano Piccinelli, protagonista di un doppio atto di “estremo coraggio” il 5 giugno scorso. 

Il militare, di stanza alla stazione di Marone, quel giorno si è tuffato nel lago d'Iseo ben due volte, in pochi minuti: prima per salvare la vita a una paracadutista che era atterrata per sbaglio in acqua, e rischiava di affogare a causa dell'imbrigliatura, e poi per salvare un'altra bagnante in difficoltà, che stava per annegare. 

Il Cigar Club Colli Morenici

Applausi a non finire al momento della consegna del riconoscimento, affidato ai soci fondatori del club Renato Carlo Bianchi, Ugo Baletti e Fabio Pellizzer. L'iniziativa conferma la forte vocazione sociale del Cigar Club, gli appassionati del “fumo lento” e del “piacere di ritrovarsi, assaporando preziosi sigari accompagnati da pregiati distillati e da eccellenze gastronomiche del territorio”: i catadores bresciani, i sommelier del sigaro, hanno infatti partecipato attivamente alla raccolta fondi per il restauro di un'opera del pittore Alessandro Bonvicino, noto a più come il Moretto e considerato uno dei maestri del Rinascimento.

La cronaca della serata

E' stata Silvia Zanovello a condurre la serata, già presentatrice ufficiale de L'Encuentro Amigos de Paratagas di Matelica. A Stefano Minoia di Diadema l'onere e l'onore di presentare il “principe” dell'evento, un Romeo y Julieta Tacos edizione limitata, il Tacos Imperiales: una vitola selezionata e storica, che risale agli anni '70, “un sigaro perfetto – spiega Minoia – per chi ama gustarsi un habano che offre una lunga e complessa evoluzione”.

A completare il “dolce compartir” anche un dry gin di origine vinosa, ottenuto dalla distillazione di vino parzialmente fermentato: si tratta dell'OdeV Italian Gin White dell'azienda Evo. “Come già fatto per la vodka – ha spiegato Marcello Bruschetti – anche col gin perseguiamo l'idea di Distillato Mediterraneo, che significa sole, rotondità, morbidezza, complessità, profumi esplosivi”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel corso della serata sono stati infine consegnati gli attestati ai nuovi catadores, i sommelier del sigaro che celebrano la cultura del “fumo lento”. “Il sigaro è una grande risorsa – così recita un aforismo – in quanto inganna la fame, sconfigge la noia, aiuta a riflettere e spesso richiama alla mente dolci ricordi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, primo focolaio bresciano: positivi 15 ragazzi, sono tutti in isolamento