rotate-mobile
Attualità Desenzano del Garda

Documento falso, nei guai la cognata di Marcell Jacobs

Fermata al rientro dalla Svizzera

La sua futura parentela col campione olimpico Marcell Jacobs non gli ha certo risparmiato la denuncia: la Guardia di Finanza comasca ha fermato Patricia Daza, ecuadoregna di 37 anni, mentre stava rientrando in Italia da un viaggio in Svizzera, portando con sé un documento falso. Sorella maggiore di Nicole (la promessa sposa di Marcell, nonché madre di due dei suoi tre figli), Patricia è stata denunciata a piede libero per il reato di sostituzione di persona.

I fatti

Sabato 30 ottobre, i militari hanno fermato la 37enne alla stazione di Chiasso, mentre stava rientrando da un viaggio in territorio elvetico; un viaggio che, però, non sarebbe mai dovuto avvenire. La donna sta infatti scontando una condanna per diversi reati contro il patrimonio e su di lei pende un divieto di allontanarsi dalla provincia di Alessandria (risiede infatti a Novi Ligure).

Non appena fermata dalle Fiamme Gialle, Daza ha esibito un documento di riconoscimento falso cercando di non farsi scoprire, ma – una volta perquisita la borsetta – è stato rinvenuto quello originale. A quel punto è stata denunciata a piede libero per sostituzione di persona, oltre ad essere segnalata dal Tribunale di Alessandria con un provvedimento restrittivo. La cognata del centrometrista ha già provveduto ad assumere un avvocato difensore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Documento falso, nei guai la cognata di Marcell Jacobs

BresciaToday è in caricamento