Lunedì, 18 Ottobre 2021
Attualità Piazzale Spedali Civili

Grave dopo l’incidente, ragazzo salvato da un'eccezionale operazione al Civile

Le funzionalità del pancreas di un ragazzo di appena 19 anni vittima di un terribile incidente in moto sono state salvate grazie a un'operazione unica al mondo

Un'operazione forse unica al mondo, mai eseguita in questi termini e che apre scenari inaspettati: un delicatissimo intervento che ha coinvolto 16 medici tra il Civile di Brescia e il San Raffaele di Milano e che alla fine ha permesso di salvare il pancreas di un giovane motociclista, di appena 19 anni, che rischiava di perdere per sempre le funzionalità dell'organo dopo un terribile incidente.

Un nuovo pancreas dentro al fegato: si potrebbe sintetizzare così l'esito della complicata operazione, che nel dettaglio si è conclusa con un auto-trapianto di beta cellule pancreatiche all'interno del tessuto epatico, che permetterà così di ricreare l'attività endrocrina perduta (e scongiurare il rischio di un diabete che ormai sembrava certo).

Da Brescia a Milano andata e ritorno: da una parte i chirurghi delle Terza Divisione di Chirurgia del Civile, dall'altra i medici del Diabetes Research Institute-Dri del San Raffaele. Una divisione millimetrica del lavoro, con l'asportazione del pancreas (ormai irrecuperabile), il trasferimento a Milano, il ritorno delle cellule “selezionate” all'ospedale bresciano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grave dopo l’incidente, ragazzo salvato da un'eccezionale operazione al Civile

BresciaToday è in caricamento