Martedì, 22 Giugno 2021
Attualità

The Floating Rùt, la passerella arancione con una tonnellata di rifiuti

Una tonnellata di immondizia, raccolta in solo 4 ore, ed esposta su una passerella che evoca la celebre opera di Christo

Una provocazione davvero ben riuscita. Un'opera di trash art, più che di land art, per sensibilizzare la cittadinanza su un tema caldo, quello della raccolta differenziata e scuotere le coscienze. Rifiuti in mostra, su una passerella di colore giallo che rievoca la celebre creazione di Christo, a Orzinuovi.

"The floating rùt", così l'evento che ha tenuto banco domenica in Via Vittorio Emanuele è stato battezzato dagli ideatori, ha portato sotto gli occhi di tutti una tonnellata di rifiuti raccolti, in poco più di 4 ore, da alcuni volontari nella giornata di sabato.

Ramazze e sacchi alla mano, circa un cinquantina di persone - chiamate a raccolta dal gruppo Natarius, dall'amministrazione comunale e dal Parco Oglio Nord, hanno ripulito via Cesarina, la strada che conduce al cimitero, la zona industriale, e la sponda dell'Oglio. Hanno trovato e raccolto davvero di tutto: dalle classiche bottiglie di plastica, ai tappetti, fino a telai di poltrone e alle batterie delle auto. Scovata persino una panca da palestra, abbandonata vicino al campo santo.

Ben 60 i sacchetti riempiti e poi esposti sulla passerella gialla allestita nel salotto buono della cittadina in occasione della giornata dell'ambiente. Accanto all'opera gli stand informativi su come e dove smaltire i rifiuti non destinati alla raccolta porta a porta, laboratori e giochi per i più piccoli. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

The Floating Rùt, la passerella arancione con una tonnellata di rifiuti

BresciaToday è in caricamento