"Non è un uomo, ma un verme. Mi chiedeva persino se c'erano novità su Manuela"

A parlare è Francesca Coccoli, l'amica del cuore di Manuela Bailo: le due sarebbero dovute partire a Ferragosto per una vacanza insieme

Manuela e Francesca (fonte Facebook)

Lacrime e rabbia per la morte di Manuela Bailo: uccisa per sbaglio dopo una lite, come avrebbe già confessato Fabrizio Pasini, l'uomo con cui aveva una relazione e che è già stato fermato – di rientro dalle vacanze con moglie e figli – dai carabinieri, accusato di omicidio e di occultamento di cadavere (il corpo di Manuela è stato ritrovato, proprio su segnalazione di Pasini, sepolto in una vasca di raccolta dei liquami in una cascina di Azzanello, in provincia di Cremona).

Nessuno sapeva nulla della loro relazione, nemmeno gli amici più intimi. Questo quanto ha raccontato al Giornale di Brescia Francesca Coccoli, l'amica del cuore di Manuela: sarebbero dovue partire insieme per la Grecia, volo e viaggio già prenotato, dal 15 al 25 agosto. Una vacanza che purtroppo non si farà mai.

La giovane donna si sfoga contro Fabrizio Pasini, l'uomo che nei giorni e nelle settimane avrebbe mentito a tutti, alla sua famiglia, ai familiari di Manuela, appunto anche a Francesca Coccoli. "E' un verme e deve pagare fino all'ultimo giorno per quello che ha fatto", spiega Coccoli. "Mi ha raccontato un sacco di bugie".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • Investita nel parcheggio del centro commerciale: donna muore sul colpo

  • Notte di paura: si trova un orso davanti e lo travolge con l'auto

  • Cane rinchiuso per mesi al buio: era costretto a vivere tra feci e urine

Torna su
BresciaToday è in caricamento