Domenica, 21 Luglio 2024
Attualità

Villa Mazzotti: inaugurato il viale d'accesso riqualificato

Un punto di riferimento per la vita e le attività clarensi

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BresciaToday

Villa Mazzotti ora accoglierà i suoi tanti visitatori in maniera ancora più adeguata e consona alla bellezza intrinseca del luogo.

Infatti, nel tardo pomeriggio di domenica 2 luglio è stato inaugurato il nuovo viale alberato di accesso: ennesimo tassello di un progetto più ampio di valorizzazione del patrimonio di Villa Mazzotti e del suo parco.

Oltre al Presidente del Consiglio Comunale Laura Capitanio e agli assessori Domenico Codoni, Chiara Facchetti, Vittoria Foglia e Cristian Vezzoli, erano presenti alla cerimonia Laura Deviardi, consigliere  e responsabile dell’Area Disabilità della Cooperativa La Nuvola, Arianna Abbiati, responsabile della Comunità Socio Sanitaria “Bertinotti Formenti” con alcuni residenti della struttura che subito hanno testato la funzionalità dell’opera. Presenti anche Ersilio Ambrosini ed Antonio Savoldi per l’Associazione Team Life con i quali l’Amministrazione Comunale ha collaborato e collabora per sostenere progetti e azioni finalizzate all’inclusione delle persone con disabilità. 

L’investimento per l’opera ammonta a circa 200 mila euro – interamente finanziati dai fondi ricevuti dall’investitura come Prima Capitale Italiana del Libro 2020 – e include la progettazione e la realizzazione dell’opera, perfettamente integrata nel contesto storico del parco. La copertura  con graniglia di pietra naturale del viale principale sino alle scalinate della Villa favorisce l’accessibilità al parco delle persone con disabilità e difficoltà motoria, nonché le passeggiate con passeggini.

«In questi anni abbiamo cercato di riportare Villa Mazzotti al centro della vita della Città con un piano d’interventi che non è ancora terminato, ma che già l’ha riportata ad essere un punto d’incontro per i cittadini e un luogo dove immaginarsi eventi, passeggiate e momenti di serenità alla portata di tutti - ha commentato il Consigliere Regionale, e già Sindaco della Città di Chiari, Massimo Vizzardi -. Valorizzare un bene di questo valore ha un grande impatto sia come costi, a partire dal più piccolo intervento fino alla riqualificazione del parco, sia come impegno di uffici e Amministrazione. L'obiettivo era ed è rendere la Villa un luogo di tutti ma soprattutto accessibile a tutti e con l’ultima riqualificazione inaugurata oggi possiamo dire di esserci riusciti: la partecipazione agli eventi che ospita e il grande passaggio quotidiano ci fanno capire che siamo nella direzione giusta. C’è ancora molto da fare ma sono sicuro che visto l’impegno e la passione che vi abbiamo dedicato in questi anni il futuro della Villa sarà di essere sempre più un punto di riferimento per la vita e le attività clarensi».

«Una soluzione tampone era già stata realizzata nel 2016, in attesa di un progetto che potesse accogliere parere favorevole della soprintendenza, in quanto il complesso monumentale è sottoposto alla verifica dell'interesse culturale. Sempre in tema di accessibilità, e ancora grazie al contributo ricevuto grazie al riconoscimento di Chiari Prima Capitale Italiana del Libro, è stato sostituito il servoscala a pedana d’accesso alla Villa, adatto alle tipologie di carrozzine d’ultima generazione - ha commentato il Presidente del Consiglio Comunale Laura Capitanio, che ha l’incarico alle politiche per la valorizzazione della Villa Mazzotti e del suo parco -. Ogni seppur piccolo intervento all’interno del parco è un grande passo. La riqualificazione delle due fontane e il restauro della pavimentazione in mosaico dell’ingresso delle carrozze vanno ancora nella direzione della valorizzazione del nostro parco urbano attraverso adeguati interventi che ne mantengano immutati gli elementi di pregio, ma che lo portino ad essere un luogo principe nella vita della Città. Grande attenzione è stata data alla manutenzione del verde nell’ultimo biennio con interventi di messa in sicurezza delle alberature e la pulizia del sottobosco. Anche il Villino del Custode, attuale sede del gruppo Alpini di Chiari, ha visto proprio in queste settimane il termine dei lavori di rifacimento del tetto a seguito della bonifica delle tegole in amianto. Intervento questo dalla forte attenzione alla salute ed all’ambiente. Per il prossimo futuro restiamo in attesa di risposta rispetto a due progetti che abbiamo presentato per richiesta di finanziamento che consentirebbero l’uno il recupero della portineria finalizzato all’apertura di un bar e l’altro l’attivazione di servizi dedicati alla prima infanzia nelle ex-scuderie».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Villa Mazzotti: inaugurato il viale d'accesso riqualificato
BresciaToday è in caricamento