Pioggia senza fine: i fiumi in piena adesso fanno paura

Il fiume Oglio è osservato speciale

Le piogge incessanti di questi ultimi mesi hanno gonfiato i laghi e i fiumi bresciani: molti di questi sono davvero al limite. Anche i torrenti più piccoli, come rii e ganfi, sono spesso protagonisti in negativo di piccole o grandi esondazioni, che causano danni e disagi al territorio e alla popolazione (come successo solo pochi giorni fa sul lago di Garda, in particolare tra Manerba e San Felice). Gli ultimi aggiornamenti sul meteo e, soprattutto, sui livelli idrometrici fanno sì che laghi e fiumi siano osservati speciali.

Il fiume Oglio

I riflettori sono accesi sul fiume Oglio, che dopo aver raggiunto un picco di 275 cm di livello idrometrico – quando il limite di piena è solo una ventina di cm più in là – dalle ultime rilevazioni del Consorzio dell’Oglio risulta a quota 255,4 cm a Pontevico e 254,1 cm a Seniga (nel video: il fiume a Palazzolo): la portata si attesta tra i 140 e i 160 metri cubi al secondo. Spinge anche il deflusso dal lago d’Iseo, fissato a 178,3 mc/s: il Sebino, come riportato dagli Enti regolatori dei grandi laghi, ha raggiunto un livello di 98,9 cm con un riempimento del 92,1%; attualmente l’afflusso è di 161,3 mc/s.

Il lago di Garda

Più complicata la situazione sul lago di Garda, dove i livelli hanno raggiunto quota 146 cm, come non succedeva da anni: il riempimento è ben oltre la soglia di guardia e sfiora il 108%. Nonostante un deflusso costante da 170 mc/s, i volumi in entrata sono ancora superiori (a 204,8 mc/s). La piena del lago si vede in ogni dove: nel pomeriggio di martedì segnalata un’emergenza allagamento in Piazza Flaminia a Sirmione dove, riferisce la Protezione Civile del Basso Garda, “a causa del repentino aumento del livello del lago, l’acqua ha minacciato di invadere il centro: con un lavoro sinergico e rapido, abbiamo posizionato dei sacchi di sabbia per creare una barriera efficace contro l’acqua”.

Sotto controllo, almeno per ora, la situazione lungo il fiume Chiese: l’omonimo Consorzio all’alba del 26 giugno ha rilevato un livello idrometrico pari a 109,8 cm a Clibbio e 105,9 cm a Ponte Caffaro.

Sirmione, l'intervento della Protezione Civile

Video popolari

BresciaToday è in caricamento