rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Attualità Lonato del Garda

Sul lago una straordinaria scoperta: una colonia di tritoni in via d'estinzione

L'eccezionale ritrovamento a firma del Wwf: in due zone vicine di Lonato avvistati e censiti almeno una trentina di tritoni crestati in via d'estinzione

L'ipotesi di un'oasi o di un'area protetta

E adesso che succede? “Entreremo in contatto con i proprietari – continua Ferri – per fargli capire quanto sia importante quello che è stato trovato. Un'ipotesi potrebbe essere quella dell'istituzione di un'oasi faunistica del Wwf, limitata ovviamente all'invaso della pozza, anche pochi metri quadrati.  Oppure costituire un'area di rilevanza erpetologica, che ci permetterebbe di mantenere la situazione monitorata, senza vincoli per i proprietari”.

Una grande battaglia ambientalista: “Purtroppo in questi anni per il tritone crestato è stato un vero tracollo. Colpa in particolare del gambero della Louisiana, che qualche idiota ha importato sperando di poterlo friggere, e invece ha fatto solo disastri. Ma non possiamo considerarlo un alibi: nelle zone storiche del tritone, dove abbiamo analizzato le acque, è stata verificata la presenza di una brodaglia chimica micidiale per gli animali, piena di arsenico, glifosato e pesticidi”.

Il tritone a rischio estinzione

L'ultima “traccia” del tritone crestato, sul lago di Garda, risaliva al 2006, in territorio di Pozzolengo. Sono passati ben 13 anni prima di trovarne di nuovi. “Negli ultimi anni l'areale del tritone crestato – scrive ancora il Wwf – è stato indagato a fondo grazie al progetto Life Gestire 2020, finanziato dall'Unione Europea, confermando la generale contrazione della sua presenza, rinvenendo esemplari in meno del 50% dei siti monitorati, dove in precedenza era stato segnalato”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sul lago una straordinaria scoperta: una colonia di tritoni in via d'estinzione

BresciaToday è in caricamento