rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Attualità

Incidenti stradali, 438 croci sulle strade lombarde e oltre 44mila feriti nel 2019

"Numeri impressionanti", ha commentato l'assessore regionale alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia locale, Riccardo De Corato.

"Nel 2019, ultimo anno pre pandemia, nella nostra regione, si è registrata una media giornaliera di 89 incidenti stradali con lesioni alle persone, per un totale di 32.560 sinistri, che hanno causato 438 morti e 44.400 feriti. Numeri impressionanti che vanno analizzati profondamente ed attentamente per poter risalire alle reali cause che li hanno determinati".

Lo ha detto l'assessore regionale alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia locale, Riccardo De Corato, intervenuto a Cologno Monzese (MI) al seminario su 'infortunistica stradale, dalla teoria alla pratica di un sinistro stradale complesso con esiti mortali'. Appuntamento organizzato dall'Anvu (Associazione professionale Polizia locale d'Italia).

"Come Regione Lombardia - ha aggiunto - siamo molto sensibili alle tematiche di sicurezza stradale. Pubblichiamo continuamente bandi per finanziare interventi infrastrutturali su tutto il territorio lombardo. La chiave è sempre una: prevenire. La prevenzione si può e si deve fare attraverso la formazione, l'informazione e la sensibilizzazione. Realizziamo ogni anno numerose iniziative e progetti di formazione".

"Il manuale 'Guidare chi guida', lo abbiamo redatto, in collaborazione con Automobile Club Milano e Inail Lombardia, per tutti i responsabili del servizio di prevenzione e protezione, rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza e medici competenti. In questo manuale vengono riportati indicazioni e suggerimenti sulle modalità dell'utilizzo dell'auto in sicurezza. Sono stati anche avviati anche corsi di formazione in presenza, presso la sede di Regione Lombardia.

"Fondamentale - ha evidenziato l'assessore regionale alla Sicurezza - è il monitoraggio dell'incidentalità. Regione Lombardia, in collaborazione con la società ARIA ha, a questo scopo, sviluppato un visualizzatore geografico denominato 'GEO MIS'. L'applicativo permette, infatti, di monitorare ed analizzare gli incidenti allo scopo di analizzare il fenomeno, poter efficacemente realizzare azioni di sensibilizzazione e campagne informative mirate e supportare le azioni degli operatori sulle strade".

L'assessore al termine ha ringraziato tutti i partecipanti al convegno e ringraziato il corpo di Polizia locale "che quotidianamente cerca di prevenire comportamenti scorretti sulle nostre strade vigilando intensamente per far rispettare le norme del codice della strada". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidenti stradali, 438 croci sulle strade lombarde e oltre 44mila feriti nel 2019

BresciaToday è in caricamento