menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Bonnie (Fonte: Facebook)

Bonnie (Fonte: Facebook)

Impaurita dai botti, cagnolina si perde nei boschi: ritrovata dopo oltre due mesi

L'incredibile storia di Bonnie, la cagnolina smarrita il primo gennaio sul monte Comer, a Gargnano: è stata ritrovata domenica da alcuni escursionisti. Ancora pochi giorni e sarebbe morta

Per mesi ha vagato nei boschi, cercando invano la strada di casa. Ancora pochi giorni e non ce l'avrebbe fatta. È l'incredibile storia di Bonnie: la cagnolina ritrovata domenica sulle pendici del Monte Stino, in Valvestino, da quattro escursionisti. Di lei si erano perse le tracce il primo gennaio: spaventata dai botti di Capodanno, si era allontanata dai suoi padroni durante una passeggiata sul monte Comer, a Gargnano. 

I suoi padroni, di casa a Riva del Garda, avevano subito lanciato un appello rivolto a chiunque avesse informazioni. Appello ripreso dalla Lav Trentino e diffuso tra le province di Trento e Brescia. Le speranze di trovarla sembravano ormai ridotte a zero, quando è arrivata la bella notizia: un gruppo di escursionisti ha visto e avvicinato la cagnolina durante una passeggiata sul monte Stino, a nord Ovest dal punto in cui si era persa. Grazie alla medaglietta, che Bonnie aveva ancora appesa al collare, sono immediatamente stati avvisati i suoi padroni.

È molto magra e provata, ma ora e è casa e si riprenderà. Trovata e salvata appena in tempo: secondo il veterinario non avrebbe potuto sopravvivere ancora a lungo in quelle condizioni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento