Furti e degrado, la brutta nomea del Freccia Rossa: aiutiamolo a ripartire

L'editoriale

Ancora un episodio di cronaca nera nella zona del centro commerciale Freccia Rossa, con una ragazzo rapinato nel parcheggio e poi steso con un pugno mentre inseguiva due malviventi. E' solo uno dei tanti reati degli ultimi anni: furti in negozio, persone derubate, bulli e baby gang, prostituzione minorile. Il menù è davvero completo.

Il Freccia Rossa è in declino ormai da tempo, con un buco di bilancio milionario e con tante serrande abbassate, anche di alcuni marchi prestigiosi. Sarebbe opportuno, prima che diventi l'ennesima struttura fantasma della nostra città, che le forze dell'ordine aumentino i pattugliamenti in zona. 

All'interno i vigilanti fanno il loro lavoro, ma non guasterebbe metterne uno anche all'ingresso con le porte scorrevoli nel parcheggio sotterraneo, dove in passato si sono registrati casi di spaccio e alcune ragazzine adolescenti si erano inventate baby squillo, vendendosi in auto per pochi euro. 

Andare a fare la spesa in un centro commerciale o in un altro cambia davvero poco, si assomigliano tutti; il Freccia Rossa ha anche la fortuna di avere all'interno una multisala. Iniziamo a levargli questa reputazione di degrado che lo circonda. Per rilanciarlo è già un buon punto di partenza, sempre che interessi a qualcuno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Investita nel parcheggio del centro commerciale: donna muore sul colpo

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Il dramma di mamma Mara, uccisa a bastonate: aveva una bimba di 5 anni

  • Mara è stata uccisa di notte tra i campi, come il padre nel '93

  • Notte di paura: si trova un orso davanti e lo travolge con l'auto

  • Cane rinchiuso per mesi al buio: era costretto a vivere tra feci e urine

Torna su
BresciaToday è in caricamento