Attualità

Lancio di petali di plastica fuori dall'Università: «Inquinano»

«Si può festeggiare in modo più sostenibile»

Una “moda” assolutamente da contrastare. A usare questi termini, nei confronti di alcuni festeggiamenti post-laurea fuori dalle sedi universitarie cittadine, è il presidente di Legambiente Brescia, l’ingegner Danilo Scaramella. 

L'associazione ambientalista ha scritto una lettera aperta indirizzata alle due università cittadine, Statale e Cattolica, e al sindaco di Brescia, Laura Castelletti, affinché rettori e primo cittadino intervengano per fare cessare comportamenti oggettivamente dannosi per l'ambiente. In particolare Scaramella se la prende con il lancio di petali (o coriandoli) di plastica, sparati dai "cannoni" di cartone. Il rispetto per l'ambiente passa anche da piccoli gesti.

Il testo integrale della lettera

Buongiorno, anche questa mattina abbiamo dovuto constatare il perdurare della nuova consuetudine di festeggiare le lauree con spandimento di plastica colorata. Riteniamo che questa “moda” sia assolutamente da contrastare informando gli studenti e le loro famiglie che non è proprio il caso di contribuire alla diffusione di plastica nell’ambiente. Da anni a livello comunitario si sta conducendo una battaglia, anche normativa, contro la produzione e l’utilizzo della plastica e spiace vedere questo totale disprezzo delle regole. Non vogliamo privare nessuno della gioia del conseguimento di un importante risultato, ma la gioia si può esprimere anche in altri modi. Auspichiamo che sia l’Università che il Comune intervengano perché questo comportamento venga a cessare.
Cordiali saluti. 
Il Presidente
Ing. Danilo Scaramella

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lancio di petali di plastica fuori dall'Università: «Inquinano»
BresciaToday è in caricamento