Tragedia di Corinaldo, salta il concerto del trapper Ernia: "Non ci sentiamo tutelati"

Il trapper avrebbe dovuto esibirsi sabato sera al LattePiù, ma gli organizzatori hanno posticipato il concerto dopo quanto accaduto lo scorso weekend nella discoteca marchigiana

Il trapper Ernia (fonte Facebook)

Si fanno sentire anche a Brescia gli effetti della strage avvenuta nella discoteca di Corinaldo, con sei persone morte e decine di feriti nella calca provocata dallo spray al peperoncino spruzzato prima dell’esibizione di Sfera Ebbasta. Il concerto di Ernia, altro volto noto della scena trap italiana, in programma questo sabato al Latte Più è infatti stato rinviato a giovedì 14 febbraio.

Una decisione presa dagli organizzatori del live, il gruppo bresciano Bsmnt che, dopo quanto accaduto nella discoteca di Ancona e considerate le reazioni dell’opinione pubblica, ha ritenuto più opportuno far calare temporaneamente il sipario sul live dei trapper.

“Purtroppo è un momento difficile per chi come noi promuove da sempre serate e live con passione e professionalità, l’opinione pubblica purtroppo si sta scagliando su artisti e promoter e non ci sentiamo tutelati.” Si legge nella nota pubblicata sulla pagina Facebook del gruppo Bsmnt.

“Preferiamo prendere un momento di pausa, sperando venga colta nel modo giusto e sia spunto di riflessione per tutti” Chiosano gli organizzatori. Si svolgerà, come da programma, il concerto di Dellino Farmer. I biglietti comprati online per il live di Ernia saranno automaticamente rimborsati.

Potrebbe interessarti

  • Cosa possono bere (e cosa no) i bambini nell’età della crescita

  • Come smettere di fumare

  • Caffè, brioche e dolci sorprese: i bar di Brescia dove la colazione è un'arte

  • Condizionatore in casa e amici a 4 zampe: 10 consigli utili per il loro benessere

I più letti della settimana

  • Ubriaca fradicia di primo mattino, ragazza soccorsa da un'ambulanza

  • Offlaga: parte un colpo di fucile, morto il 19enne Riccardo Moretti

  • Blitz della Locale dal parrucchiere, scattano i sigilli

  • "Era drammatico: Nadia sapeva che sarebbe morta, ma non perdeva il sorriso"

  • Nadia Toffa, è il giorno dell'addio: attese centinaia di persone da tutta Italia

  • Maltempo, non è finita. L'allerta della Protezione Civile: "In arrivo vento e forti temporali"

Torna su
BresciaToday è in caricamento