Martedì, 19 Ottobre 2021
Attualità Desenzano del Garda

Candele e bambole voodoo, il rito stregonesco fuori dalla chiesa

Inquietante ritrovamento sabato notte a Desenzano: fuori dalla chiesa del Duomo una sedia con alcuni lumini, una scopa di saggina e una bambolina voodoo

Inquietante simbologia in pieno centro a Desenzano del Garda: sabato notte appena fuori dall'ingresso laterale della chiesa del Duomo, quello che si affaccia direttamente su Piazza Malvezzi, sono stati recuperati degli oggetti di tipo “stregonesco” che tutti insieme sono andati a comporre una specie di santella pagana, con dedica alle “donne arse vive”.

L'episodio ha scosso non poco gli animi del centro: sarebbero stati alcuni fedeli di passaggio, nella notte, ad accorgersi dell'accaduto e a segnalare subito la cosa alla parrocchia. In pochi minuti sul posto sono poi arrivati i carabinieri, che hanno provveduto alla rimozione del curioso altare.

Nessuna ipotesi di reato, da quel punto di vista il caso è chiuso: per il resto non si esclude che si sia trattata di una semplice goliardata, oppure di un messaggio artistico o religioso. Niente di satanico soprattutto, e nemmeno nessun danno alla chiesa, né all'interno che all'esterno.

La santella si componeva di una sedia in legno, su cui sono stati poggiati un paio di lumini accesi, una scopa di saggina e una bambolina con fattezze voodoo. Più in basso, alla base della seduta, una piccola targa che recitava “In memoria delle donne arse vive”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Candele e bambole voodoo, il rito stregonesco fuori dalla chiesa

BresciaToday è in caricamento