Sabato, 25 Settembre 2021
Attualità

Turismo, quando torneremo a viaggiare? Il ministro fissa una data simbolica

Il 2 giugno potrebbe essere la data di ripartenza del turismo in Italia

Potrebbe essere il 2 giugno, giorno della Festa della Repubblica, la data tanto attesa di riapertura dell’attività turistica in Italia. Come affermato su La7 dal ministro del turismo Garavaglia, non saremo l'unico Paese al mondo a operare una scelta di tipo 'simbolico', dato che in Francia si parla del 14 luglio (presa della Bastiglia) e negli Stati Uniti del 4 luglio (giorno dell'indipendenza). 

Inoltre, il ministro ha sostenuto che serve tempo per programmare le attività: “un conto è aprire un barbiere dall'oggi al domani, un conto un grande albergo”. Fissare una data per la riapertura in anticipo è necessaria per programmare l'inizio delle attività, e riaprire in sicurezza. 

"Abbiamo l'esperienza dell'anno scorso e un piano vaccinale che sta procedendo", ha detto il ministro, mettendo a confronto con quanto avvenuto nel 2020, quando non c’erano ancora i vaccini e  in estate si sono effettuate le riaperture.

Isole Covid free e green pass

Il Governo sta lavorando al "green pass", ovvero tre requisiti: il vaccino, avere avuto il Covid e il tampone negativo. "Da noi esiste già in Sardegna. E' un modello che sta prendendo piede, ci sono già voli che partono così", ha detto Garavaglia spiegando che la Grecia, composta da tante isole, sta già procedendo verso questa direzione. E aggiunge: "Il punto è creare meccanismi per cui sia semplice circolare".

L’Italia sembra intenzionata ad adottare il modello delle isole Covid free. La Regione Campania ha già cominciato le vaccinazioni a Capri, Ischia e Procida; anche il commissario dei vaccini il generale Figliuolo ha già comunicato ai vari sindaci di tutte le isole minori di seguire questo modello. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turismo, quando torneremo a viaggiare? Il ministro fissa una data simbolica

BresciaToday è in caricamento