Coronavirus

Lombardia zona rossa, ma non per sempre: come si cambia area di rischio

Per passare in fascia arancione servono almeno 14 giorni di dati postivi: il cambio è automatico e si basa sui criteri del Cts

Bar e ristoranti chiusi, come la maggior parte dei negozi. Divieto di uscire di casa e di lasciare il Comune dove si vive, se non per motivi di lavoro e urgenze. Da venerdì in Lombardia tornano in vigore la maggior parte delle restrizioni già viste e vissute la scorsa primavera. 

Il nuovo lockdown per la nostra regione era nell'aria da settimane, ma l'ufficialità è arrivata soltanto nella prima serata di mercoledì, quando il premier Conte ha ufficializzato il suo ultimo Dpcm - in vigore fino al 3 dicembre - che divide l'Italia in tre grandi aree di rischio: giallo, arancione e rosso. 

Tutta la Regione è zona rossa: non solo Milano, Monza e Varese - ovvero le province lombarde che registrano il maggior numero di contagi da settimane - ma anche il Bresciano è considerato territorio ad alto rischio secondo i 21 indicatori varati dal comitato tecnico scientifico e dovrà sopportare le limitazioni più severe per piegare la curva dei contagi e abbassare la pressione sugli ospedali. 

Ma quanto durerà il nuovo lockdown? Almeno per i prossimi 14 giorni. Ma è sempre possibile cambiare "colore" e area di rischio, passando di conseguenza a restrizioni più lievi. A spiegarlo è lo stesso premier Giuseppe Conte nella sua diretta.

Come si cambia zona di rischio

"Se una regione all'esito dell'adozione di queste misure restrittive dovesse rientrare, però in condizioni di stabilità per non meno di 14 giorni, in una condizione di rischio più bassa potrà essere assoggettata successivamente a un regime di misure meno restrittive". 

In sostanza servono 14 giorni consecutivi di dati "positivi" - con ogni probabilità contagio che cresce meno velocemente e pressione sugli ospedali che cala - perché la Lombardia passi in fascia arancione.

Chi decide i passaggi

È chiaro, però, che il passaggio a una zona di rischio meno elevato per la nostra regione non avverrà così presto: il nuovo lockdown partirà infatti da venerdì 6 novembre e gli effetti delle misure non saranno certo immediati. Decisivi saranno quindi i dati delle prossime settimane.

A decidere il passaggio saranno - ha spiegato Conte - "future ordinanze del ministero della salute che non saranno arbitrarie o discrezionali, come non lo è stata quella appena emanata, perché recepiranno l'esito del monitoraggio periodico che viene effettuato congiuntamente dai rappresentanti dell'istituto superiore di sanità, del ministero della salute e da rappresentanti delle regioni". 

Fonte: Milanotoday.it
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lombardia zona rossa, ma non per sempre: come si cambia area di rischio

BresciaToday è in caricamento