rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Coronavirus Lumezzane

Viola i divieti anti-Covid e provoca un incendio: bruciati 2 ettari di bosco

Nei guai un 46enne di Lumezzane

Nel tardo pomeriggio di venerdì, un 46enne di Lumezzane si è recato presso il suo capanno di caccia per effettuare delle operazioni di ripulitura, in barba ai divieti che ormai da più di un mese impongono la permanenza in casa a tutti gli italiani. Il lumezzanese ha raggiunto il luogo sul Monte Ladino, nota località montana della Vatrompia, e qui ha iniziato a ripulire il bosco violando - inoltre - anche il divieto regionale di accendere fuochi a meno di 100 metri dalle zone forestali, a causa della dichiarazione di periodo ad "Alto Rischio Incendi Boschivi".

Bruciando i residui di alcune piante, il 46enne ha dato origine a un incendio che ha interessato oltre 2 ettari di bosco ceduo di latifoglie. Mentre le squadre dei pompieri procedevano alle operazioni di spegnimento, i Carabinieri Forestali di Concesio hanno individuato l'uomo, che è stato deferito all’autorità Giudiziaria per il grave reato di "Incendio Boschivo"; ora rischia una pena fino a cinque anni di reclusione. Ovviamente, gli è stata contestata anche la sanzione amministrativa di 400 euro, relativa alla violazione dei decreti anti COVID-19.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viola i divieti anti-Covid e provoca un incendio: bruciati 2 ettari di bosco

BresciaToday è in caricamento